Juve Stabia – Pescara 2-1, sfatato il tabù Menti

306

juve stabia 1Il veleno nella coda: la Juve Stabia vince in rimonta battendo il Pescara per 2 a 1 grazie ad un’impennata di orgoglio nel finale di partita grazie ai gol di Lanzaro e Di Carmine su rigore, che servono a ribaltare lo sfortunato autogol di Ghiringhelli. Pescara molto presuntuoso e con poche idee che fa poco per vincere nonostante la fortuna dell’autorete a favore. Le Vespe ritornano al successo al Menti dopo 9 mesi e alimentano le speranze per la “missione impossibile” alla ricerca della salvezza.

Juve Stabia con tanti volti nuovi in campo come Djiby, Liviero, De Falco e Falco. Mezavilla in tribuna per problemi fisici. Non convocati Baraye e Scozzarella, Vitale infortunato. Pescara in formazione tipo , out Balzano squalificato. Gialloblu con il 3-5-2, il Pescara risponde con il 3-4-3.

Squadre accorte ad inizio partita: al 12’ gran tiro di Ragusa dalla distanza per il Pescara, Benassi respinge e gli stabiesi si rifugiano in angolo. Ritmi davvero molto lenti, con la J.Stabia che cerca il possesso palla a partire dalla difesa per cercare di stanare il Pescara senza prestare il fianco alle ripartenze veloci degli abruzzesi. Al 25’ De Falco tenta la conclusione dal limite senza successo. Al 31’ punizione per il Pescara dai 25 metri,il tiro telefonato di Brugman viene bloccato da Benassi. Passata la mezz’ora, il gioco latita , praticamente entrambe le squadre hanno prodotto zero occasioni da rete. Al 41’ si fa pericoloso il Pescara sotto porta con Maniero ma Lanzaro riesce a sventare. Al 43’ De Falco ci prova dalla distanza defilato sulla destra ma il suo tiro va fuori. Nel recupero al 46’ Ragusa approfitta di svarione in area di Djiby e Liviero, si libera sula destra e costringe Benassi ad una gran parata deviando il tiro in angolo . Termina il primo tempo sullo 0 a 0.

juve stabiaAd inizio ripresa al 4’ passa il Pescara: cross in area stabiese di Politano e Ghiringhelli sbaglia toccando con il petto e la mette in rete, ancora una topica della difesa stabiese. Gli stabiesi protestano perche’ l’azione e’ partita da un fallo subito da Djiby e non fischiato dall’arbitro. Al 13’ entra Sowe per lo scialbo Djiby, Juve Stabia a trazione anteriore con il 3-4-3. Al 21’ lancio di Caserta per Di Carmine solo in area, testa della punta e palo esterno. Occasione clamorosa sprecata. Al 29’ tiro dai 25 metri di Caserta da posizione centrale , para Berardi. Al 39’pari della Juve Stabia: punizione dalla destra di Falco, mischia in area pescarese, palla a Di Carmine che mette a centro area dove tocca Lanzaro che segna. Al 45’ fallo di Zuparic su Di Carmine. Espulso il difensore per proteste. Al 46’ Di Carmine trasforma. Dopo 5 minuti finisce 2 a 1. Finalmente il Menti puo’ festeggiare!

Tabellino

Juve Stabia (3-5-2) : Benassi 6,5 ; Ghiringhelli 5,5 , Lanzaro 7 ( 42’ st Parigini sv) , Contini 6; Zampano 6, De Falco 6, Caserta 7 , Djiby 5 ( 13’ st Sowe 6,5 ) , Liviero 6 ; Di Carmine 6,5, Falco 6 . A disp. : Viotti, Giandonato, Piccioni, Suciu, Martinelli, Jidayi, Doukara, Parigini. All. : Pea 7 .

Pescara ( 3-4-3); Berardi 6; Zuparic 5,5 , Zauri 5,5 , Schiavi 6; Ragusa 6, Rizzo 5,5 , Brugman 5,5 , Rossi 5,5 ; Politano 6 ( 31’ st Cutolo sv) , Maniero 5,5 (38’ st Sforzini sv) , Caprari 5,5 (23’ Cosic 5) . A disp.: Pelizzoli, Capuano, Bocchetti, Fornito, Nielsen, Mascara. All. : Marino 5

Arbitro: Merchiori di Ferrara 6.

Guardalinee: Del Giovane e Soricano

Marcatori: 4’ st aut. Ghiringhelli (J) , 39 ‘ st Lanzaro (J), 45’ st Di Carmine rig. (J)

Ammoniti: Zauri (P), Lanzaro (J), Caserta (J), Sowe (J)

Espulso: 46’ st Zuparic (P)

Note: spettatori 2333 per un incasso totale di 23.000 euro circa. Angoli 7-3. Recupero 2’ pt- 5’ st.
Domenico Ferraro

Share