Cercola: per il Pd, un’amministrazione “tutto al massimo”

214

Salvatore-GrilloTasse al massimo, disagi per i cittadini al massimo, incapacità di amministrare al massimo. arroganza e presunzione nel rapporto con i cittadini al massimo.

infine, come loro premio personale: stipendi per sindaco, presidente del consiglio e assessori al massimo.

Ora però devono decidere cosa fare!!!

Il capogruppo del Pd Salvatore Grillo si rende portavoce del disagio dei cittadini cercolesi che ormai non ce la fanno più a pagare salatamente l’inefficienza delle amministrazioni degli ultimi 15 anni, e dell’amministrazione Fiengo.

Più volte è stata sollecitata dal PD la convocazione di una conferenza dei  capigruppo per affrontare la problematica della TARES; ma la maggioranza, ed in primis il presidente del consiglio Vincenzo Barone, hanno disatteso tali inviti, non volendo recepire indicazioni e suggerimenti.

I cittadini cercolesi non ne possono più!

L’amministrazione Fiengo non ha voluto, così come avevamo più volte proposto, trovare le risorse finanziare necessarie a garantire almeno l’esenzione dalla Tares per quelle persone che con grandi difficoltà affrontano la vita. Basta pensare che non sono stati previsti interventi, malgrado le richieste e gli inviti dell’opposizione, per  le famiglie che vivono ai limiti della soglia di povertà; per quelle famiglie che vivono il disagio della disabilità; per tutte quelle famiglie che in un momento di crisi così profonda hanno difficoltà a  mantenere i propri figli a scuola o a curare i propri famigliari più anziani.

Adesso, purtroppo,è tardi!

E’ tardi per modificare regolamenti e tariffe. L’unico modo che Fiengo e la sua squadra hanno per poter rimediare, solo in parte, al disastro prodotto, è quello  di accogliere la nostra proposta, quella del PD .

E’ necessario prendere atto delle perpetrate violazioni dello statuto del contribuente e, consentire, laddove non siano pervenuti i bollettini, a tutti i contribuenti, di estinguere il debito Tares senza addebito di sanzioni ed interessi, IN PIU’ RATE.

Anche questo potrà risultare inutile se questa Amministrazione continuerà a dimostrare tutta la propria inerzia nella predisposizione degli atti necessari all’approvazione del bilancio di previsione 2014.

Gli errori commessi dall’amministrazione in  questi mesi, dovranno servire da monito. E’ necessario iniziare a lavorare per studiare queste nuove tasse (IUC, TARI, TASI) che sostituiranno l’ IMU e la TARES e trovare forme di intervento per alleggerire la pressione fiscale sulle famiglie. Ancora una volta il PD rivolge un invito a questa amministrazione affinché si impegni per elaborare gli atti necessari ad impedire le OSCENITA’ a cui i cercolesi hanno assistito nel 2013. Bisognerà, nel frattempo, revisionare la struttura dei settori e dei servizi, potenziando il servizio tributi. Solo così si permetterà al cittadino/contribuente di interloquire con le istituzioni, di informarsi circa le modalità di pagamento, della possibilità di rateazione, di ricevere supporto o addirittura, banalmente, i bollettini, anche a mezzo  internet, per poter effettuare i pagamenti. Rinforzare il settore tributi per scoprire la cerchia dei “furbi” che oggi evadono pur usufruendo dei servizi che il Comune offre, e che vengono finanziati con i sacrifici di tanti cittadini onesti. L’emersione di ampie sacche di evasione potrà ridurre la pressione fiscale permettendo la realizzazione di una politica di prelievo EQUA. Questo dovrebbe essere  “fare amministrazione” per il centrosinistra!!!!

L’assenza di sensibilità verso le esigenze dei cittadini, insieme alla mancanza di una linea programmatica della gestione comunale, ma, soprattutto l’incapacità di guardare in faccia ai propri errori, dovrebbe spingere chi ha responsabilità politiche, a rassegnare le dimissioni!!!!! E’ chiaro che il riferimento non è casuale al Presidente del Consiglio, agli assessori al Bilancio, all’Ecologia, al Personale che devono, responsabilmente, cedere il posto a chi con coscienza, serietà e capacità sia in grado di amministrare una cittadina come Cercola.

E’ già tardi…cominciate a mettervi a lavoro e ricordatevi delle promesse fatte in campagna elettorale!

Noi saremo sempre attenti e propositivi a tutela dei diritti e degli interessi dei nostri concittadini.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano