Somma Vesuviana, ultimo saluto della città al sindaco Raffaele Allocca

allocca4 Somma Vesuviana ha dato l’ultimo saluto a Raffaele Allocca, popolarmente conosciuto come Ferdinando. Nella Chiesa di Santa Maria del Pozzo, in migliaia di cittadini sommesi e non, hanno voluto dare il proprio tributo d’affetto, al Sindaco scomparso la mattina dello scorso 2 febbraio, oramai stremato  dalla malattia che da quasi un anno aveva segnato la sua vita.

alloccasindaco
Raffaele (Fedinando) Allocca

Tanti i sindaci del vesuviano che, indossata la fascia tricolore e accompagnati dai gonfaloni di appartenza hanno partecipato alla celebrazione eucaristica. Il Rito funebre è stato officiato da Mons. Luigi Mucerino, Vicario Episcopale nonchè Delegato di S.E.R Mons. Beniamino Depalma per questa celebrazione, che ha visto la partecipazione anche di gran parte di sacerdoti non solo che svolgono ministero pastorale nella cittadina vesuviana, ma anche di alcuni sacerdoti originari del luogo.

“Un saluto pubblico, segreto, e personale. Un saluto riconoscente perchè sono molti i meriti che egli ha saputo conseguire. Primo cittadino che ha saputo esserlo non attraverso una via di usurpazione, non con inganni di imposizione. Primo cittadino in maniera dignitosa e feconda. Egli aveva una coscienza fervida del bene sociale. Uomo autentico.”

allocca2Queste sono state le parole di Mons. Mucerino durante l’omelia. Alla fine del rito funebre, ha preso la parola Salvatore Di Sarno, Vicesindaco di Somma Vesuviana che, visibilmente commosso, ha ricordato il sindaco Allocca.

“Addio Re Ferdinando, il tuo ricordo vivrà per sempre. In tanti nella nostra città non dimenticheranno l’uomo, l’amico, il medico, ma soprattutto il politico. Divergenze, opinioni diverse, scelte diverse, fanno parte del gioco della vita. Però (penso sia il pensiero comune dei presenti e non) che non hanno mai compromesso il rispetto e la stima per l’uomo che sei stato. Eclettico, poliedrico e carismatico. Re Ferdinando, sempre accanto alle persone bisognose. Il nostro sindaco è stato punto di riferimento politico di tanti giovani sommesi. Uomo deciso e testardo, come del resto lo sono i veri leader. Sempre gentile e rispettoso delle persone che aveva di fronte. Mi piace pensare di lui come esponente di una politica sana che oggi forse non esiste più offuscata e ridimensionata dagli scontri personalistici. La tua comunità, gli amici sindaci, tutte le persone presenti e non, oggi sono al tuo cospetto. Io sono stato fortunato ad essere stato tuo collaboratore; sei stato un punto di riferimento per noi tutti, Grazie Ferdinando”.

alloccaAnche I giovani della città di Somma vesuviana hanno voluto partecipare alla celebrazione attraverso un messaggio. “All’amico nostro, amico dei giovani, amico di tutti. Colui che con la sua grinta da leone ha lottato per la sua città. A lui che porteremo nel nostro cuore diciamo stai con noi, nel bene e nel male,  stai con noi dall’alto dei cieli. Ti vogliamo bene”.

Pasquale Annunziata

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano