Napoli, revisioni senza portare l’auto in officina: i carabinieri hanno scoperto 1600 casi

189

carabinieriMigliaia di auto coinvolte nella truffa. Un centro revisioni auto del capoluogo partenopeo simulava, attraverso un software, la presenza dei rulli sulle auto, senza che le stesse non erano mai state in officina.

La mega truffa, ha portato alle Forze dell’ordine a controllare oltre 20.000 veicoli a Napoli e nell’hinterland. I due centri, uno a Napoli ed uno Pollena Trocchia hanno, grazie al software che truccava gli esiti , firmato circa 1600 “false revisioni” a nome di uno dei tecnici, un 51enne morto da nove mesi.

Uno dei titolari si occupava di apporre la firma a nome dello “scomparso” sulle certificazioni.

La vasta operazione del Comando Provinciale dei Carabinieri sta cercando di fare luce su tutta la vicenda, migliaia di controlli scattati su tutto il territorio in attesa di capire l’entità esatta delle certificazioni rilasciate a nome del tecnico passato a miglior vita.

Luciano Annunziata

Share