Comune e Juve Stabia, uniti per i diritti dell’infanzia

216

juve stabiaLa S.S. Juve Stabia SpA e l’Amministrazione comunale di Castellammare di Stabia sono lieti di comunicare che, nell’ambito dell’iniziativa “Un giorno per la nostra Città”, realizzata dalla Lega Serie B in collaborazione con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il patrocinio di AIC (Associazione Italiana Calciatori) e AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio), lunedì 24 febbraio alle ore 16,30 lo stadio cittadino sarà aperto alle associazioni che si occupano d’infanzia in città.

I calciatori ed i dirigenti della S.S. Juve Stabia sono orgogliosi del forte legame esistente tra il territorio stabiese e la squadra di calcio
che lo rappresenta in tutta Italia. La Società pertanto ha risposto immediatamente all’invito della Lega Serie B ed è onorata di partecipare a
tale iniziativa e di poter ospitare i ragazzi della città allo stadio per assistere agli allenamenti e partecipare a momenti di gioco con i campioni
della Juve Stabia sul campo di gioco.

Il progetto “Un giorno per la nostra Città” è stato portato avanti con determinazione dal Comune di Castellammare di Stabia, che per l’occasione sarà rappresentato dal primo cittadino Nicola Cuomo, dall’assessore alle Politiche Sociali e allo Sport Giuseppina Amato e dall’assessore al welfare Antonio Poziello.

Sarà un’occasione importante per testimoniare, anche lontano dal campo di gioco, i valori etici indicati dal “Manifesto per il Rispetto”, al quale
abbiamo il dovere morale di ispirarci, per restituire al territorio in cui viviamo una parte della ricchezza che ha dato ad ognuno di noi S.S. Juve Stabia SpA Comune di Castellammare di Stabia