Juve Stabia, il passo falso interno porta all’esonero di Pea, da lunedì torna Braglia

258

braglia_stabiaLa Juve  Stabia spreca un’occasione per sperare nella salvezza: solo 1 a 1 contro un Cittadella in 10 per oltre un’ora di partita. Sowe aveva regalato l’illusione della vittoria ma nel finale il Cittadella trova il pari per i veneti. La Juve Stabia getta alle ortiche una vittoria ed ora il cammino è’ davvero ostico per la salvezza. Modesta prestazione e fischi finali per le Vespe.

 La deludente prestazione ha portato all’esonero di mister Pea. Richiamato mister Braglia che condurrà gli allenamenti da lunedì prossimo

Juve Stabia a trazione anteriore con Falco, Di Carmine e Sowe in attacco. Assenti Dijby, Mezavilla e Vitale. Squalificato Ghiringhelli. Cittadella con 4-4-2: assenti Dijuric, Lora, Marino e Piscitella.

Squadre molto guardinghe nei primi 15minuti: più propositivo il Cittadella che con Jidayi al 15’ per poco non beffa Benassi con un tiro in area sulla destra. La Juve Stabia soffre a centrocampo dove i veneti sono in superiorita’ numerica. Le Vespe  non riescono nelle ripartenze, il Cittadella sembra essere meglio disposto in campo. Al 23’ De Falco pescato in area veneta da Caserta su punizione sbaglia il colpo di testa. Occasione sprecata per la Juve Stabia. Al 25’ liscio di Contini a centrocampo, tiro dai 30 metri di Perez che fa la barba al palo. Partita davvero monotona: Juve Stabia poco qualitativa e senza idee, Cittadella più  manovriero. Al 29’ episodio inedito: mister Pea fa recapitare un foglietto con disposizioni tattiche a Falco . Al 30’ rigore per la Juve Stabia: Sowe è strattonato in area da Colombo al momento del tiro. Colombo viene espulso. Sul dischetto va Di Carmine, il suo tiro ( botta troppo centrale)  viene parato da Di Gennaro, sulla respinta ci prova Sowe ed il portiere devia in angolo. Sono tre i rigori sbagliati da Di Carmine in questa stagione.  Al 34’ Contini sfiora la rete di testa. Ora è un assedio della Juve Stabia: al 36’ è ancora Sowe di testa ad impegnare Di Gennaro. Mister Foscarini inserisce Pecorini per Di Donato , mettendosi col 4-3-2 dopo l’espulsione di Colombo. Il match si infiamma, Cittadella molto falloso sotto la spinta delle Vespe. I giallo-blu ora fanno la partita, spingono sulle fasce ma in attacco non c’è nessuno che la butta dentro.  Il Cittadella ora si difende col coltello tra i denti ma la Juve Stabia non riesce a sfondare per vie centrali. Primo tempo 0-0 dopo 3 minuti di recupero.

Ad inizio ripresa fuori Ciancio dentro Parigini, per il Cittadella fuori la punta Coralli dentro il difensore Coly. Al 4’ punizione di De Falco para Di Gennaro. La Juve Stabia stringe d’assedio il Cittadella, ma i veneti tengono. Al 10’ occasione super per il Cittadella: Jidayi crossa dalla sinistra e il difensore Coly al volo in area stabiese costringe Benassi al miracolo. La Juve Stabia sembra calare , il Cittadella prende coraggio. Da notare che i tre difensori stabiesi sono stati tutti ammoniti nonostante il vantaggio numerico in campo. Al 15’ il boato del Menti: Sowe si libera ai 25 metri di un avversario e fa partire una staffilata nell’incrocio dei pali per l’1-0.  Dopo il gol la Juve Stabia rallenta, il Cittadella tenta il tutto per tutto.  Il match diventa nervoso, posta in palio altissima.  Al 28’ staffilata di De Falco, para Di Gennaro. A 33’ Surraco impegna Benassi. Al 34’ pari del Cittadella: testa di Scaglia da corner per l’ 1 a 1. Difesa poco attenta sul gol del Cittadella. A 45’ Sowe in area,il suo tiro va fuori. Finisce 1-1 dopo 4 minuti di recupero. Fischi per la Juve Stabia.

 

Tabellino

Juve Stabia (3-4-1-2): Benassi 6,5; Di Nunzio 5,5  (44’ st Montini sv),  Piccioni 5, Contini 5; Ciancio 5,5  (1’ st Parigini 5) , Caserta 6,5 , De Falco 5,5, Liviero 5,5; Falco 5,5  (30’ st Di Nardo sv); Di Carmine 5, Sowe 6,5. A disp.: Viotti, Giandonato, Suciu, Zampano, Lanzaro, Romeo. All.: Pea 5.

Cittadella (4-4-2): Di Gennaro 8; Colombo 5, Scaglia 6, 5, Pellizzer 5,5, Alborno 5,5; Surraco 6,5 (44’ st Busellato sv), Di Donato 6 (36’ pt  Pecorini 6) , Jidayi 6, Paolucci 5,5 ; Coralli 5,5 (1’ st Coly 6,5), Perez 6,5 . A disp.: Pierobon, Gasparetto, Rigoni, Donnarumma, De Leidi, Pugliese. All.: Foscarini 6.

Arbitro: Baracani di Firenze 6,5

Guardalinee: Melloni  di Modena e Santoro di Catania

Quarto uomo: Cifelli di Campobasso

Marcatori: 15’ st Sowe (J), 34’ st Scaglia ( C)

Ammoniti: Contini (J), Di Donato (C), Di Nunzio (J), Piccioni (J), Coly (C), Surraco (C)

Espulsi : 30’ pt Colombo (C) per fallo da ultimo uomo.

Note: spettatori 2.217 (abbonato 1569, paganti 648) per un incasso totale di 20.292,25 euro. Angoli 7-5. Recupero 3’ pt-4’st.

Domenico Ferraro

Share