Il Santa Maria batte il San Giuseppe in una gara dai due volti

503

CRISANTEMOS.Maria La Carità:      4

S.Giuseppe:    1

Casola. Gara dai due volti quella vista tra due squadre in salute desiderose di raggiungere obiettivi opposti, da una parte il Santa Maria La Carità, forte della prima posizione in classifica in vista della promozione, dall’altra parte il San Giuseppe reduce da una buona scia di risultati positivi in proiezione play off.

Nella prima frazione di gioco ha dominato nettamente il San Giuseppe  con il suo gioco fatto di continue ripartenze dei suoi uomini migliori La Pietra-Servillo, abilissimi ad incunearsi nella difesa avversaria.

La prima azione gol è per i locali, con l’onnipresente Crisantemo con un bel colpo di testa ravvicinato, Giugliano con un gran balzo mette il pallone in angolo. Il San Giuseppe staziona sovente nella retroguardia avversaria che fa buona guardia , Il Santa Maria La Carità si difende con ordine alle improvvise accelerazione del duo La Pietra-Servillo. Al 39′  il San Giuseppe segna con il pericolosissimo La Pietra, su preciso passaggio in profondità di Servillo, niente da fare per D’Antuono. A tempo praticamente scaduto,47′ p.t.  su un innocuo calcio d’angolo, esce di pugno Giugliano, la palla carambola sul corpo di Crisantemo e termina in rete. Siamo sull’ 1-1. e subito dopo termina la prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo, galvanizzati dal paregio fortunoso, i locali si proiettono subito i attacco, al 5′ è Caliendo a segnare il gol del 2-1 con un bel diagonale, con una difesa distratta, niente da fare per Giugliano.  Cerca di reagire il San Giuseppe con Servillo che da lontano cerca inutilmente di impensierire il portiere locale. Al 16′ del s.t. viene espulso Silvestre per doppia ammonizione, e fa rimanere in 10 i propri compagni. Con un uomo in meno cercano di approfittare i giocatori del S.Maria e per poco non ci riescono con Longobardi A. Giugliano respinge con il corpo il tiro.

Al 35′ s.t. viene espulso Pisacane per doppia ammonizione, e il San Giuseppe rimane in nove uomini. Il Santa Maria La Carità,  ne approfitta subito di questa situazione favorevole, tanto che segna ancora con Izzo con un bel pallonetto, al 42’st. .Chiude  la gara Crisantemo (foto) con la quarta segnatura  al 43′ st.con un bel diagonale dall’area piccola, niente da fare per Giugliano. Troppo severo il punteggio per i Vesuviani, che non meritavano certo questa sconfitta cosi vistosa, certo c è tanto da lavorare . anche sotto l’aspetto mentale, sperando che non ci siano ripercussioni di sorta in seguito.

Giuseppe Scudieri