A Napoli “Tutto ha un senso per Fabio”

260

1621696_10152226959424106_1234862420_nDue serate di spettacolo, ma soprattutto cantanti quali Peppino di Capri, Gianni Marandi, Sal Da Vinci e Enzo Gragnaniello, e olimpionici del calibro di Pino Maddaloni e Massimo Rosolino, per raccogliere fondi destinati a dare una speranza di risveglio per Fabio Graziano, agente della polizia in servizio a Napoli, in coma per un incidente stradale dal 7 settembre scorso.

Una kermesse che ha come motore la compagna del poliziotto, Paola Volpe, che, dopo la solidarietà dei colleghi, ha trovato nel mondo dello spettacolo la possibilità di trovare risorse per il suo ricovero e la permanenza a Innsbruck, in centro specializzato per i problemi del 32enne investito da un furgone.

“Quello che si crea deve avere un senso. – ha detto Paola Volpe durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento – Fabio me lo ha sempre detto io mi sforzo di trovarlo da circa sei mesi. Ma senza di lui tutto ha poco senso. Tutto. Parlo col cuore non con la testa. Fabio deve avere una speranza di avere una vita. Fabio è vita e deve tornare alla vita”.

La manifestazione “Tutto ha un senso per Fabio” si terrà il 5 e il 6 marzo presso il Teatro Palapartenope di Napoli. Il biglietto è un invito a cui si può rispondere con un contributo dai 10 euro in su.

Share