Cercola, continua la battaglia di Progetto Cercola sulla Variante semplificata alle Norme Tecniche di attuazione al PRG

268

TammaroCon una nota alla stampa il gruppo politico dell’ex sindaco Tammaro, progetto Cercola ha diramato una comunicazione inviata ai vertici del comune cercolese nonchè alla Corte dei Conti ed alla Procura di Nola.

Oggetto della missiva: Nota convocazione Capigruppo consiliari del 25/02/2014 prot.n.  2373: Rilievi-Richieste

Nella lettera si rivendica e si sostiene l’operato della giunta Tammaro all’atto dell’approvazione della Variante semplificata delle Norme tecniche di attuazione al Piano Regolatore. Sempre nella nota si sottolinea la “faziosità” con la quale in questo caso si è sempre parlato di “variante al Piano regolatore”, tutt’altra cosa assolutamente mai attuata dalla precedente amministrazione.

Di seguito il testo della lettera:

“In relazione alla convocazione di cui all’oggetto ed avente per tema la richiesta del PD circa” l’attività svolta dall’U.T.C.”  a seguito della sentenza del TAR inerente l’annullamento della variante al PRG, il gruppo politico Progetto Cercola  , componente dell’amministrazione Tammaro, nel rispetto della sentenza succitata tiene a PRECISARE QUANTO SEGUE:

1)      Si rivendica e si riconferma con orgoglio la scelta politica della adozione della Variante semplificata alle Norme Tecniche (non al PRG come scrivono i rappresentanti del PD)  di attuazione al PRG.

2)      Si reputano le motivazione a sostegno  dell’annullamento non condivisibili

3)      Si ritiene che l’attuale amministrazione insieme alla Provincia di Napoli (VERO soggetto che ha APPROVATO  l’atto adottato dal consiglio comunale di Cercola) a tutela dell’ente stesso, avrebbero dovuto proporre ricorso alla sentenza. Per cui si assumeranno tutte le conseguenze politiche ed amministrative susseguenti  tale scelta.

4)      Si concorda con i consiglieri  PD sulla trasparenza degli atti per cui si attende risposta, a tutela degli stessi destinatari , circa:

a) l’allocazione delle zone C4 inserite nel PRG ed in particolare la zona posta in via Cavour di proprietà del Vice sindaco dott. Di Dato ed su cui insiste un fabbricato oggetto di una denuncia “ per difformità “ circa le destinazione d’uso alla procura della Repubblica di Nola da parte della Tenenza dei Carabinieri e dei Vigili di Cercola (Na)

b)  l’attuazione dell’ordinanza di demolizione del manufatto abusivo del sig. Manzo Gennaro sito in via Tufarelli a Cercola.