Artigiani e attività produttive: avviare i lavori al Pip

227

Incontro con imprenditori e artigiani 6 marzo 2014 Piano di SorrentoGiovedì 6 marzo alle ore 19.00 l’Amministrazione comunale ha incontrato i rappresentanti delle attività produttive e gli artigiani di Piano di Sorrento. Presenti il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, il Capogruppo di Maggioranza Antonio Russo, l’Assessore al Bilancio Daniele Acampora e il Consigliere di Minoranza Giovanni Iaccarino. Oggetto di discussione l’esigenza manifestata dagli imprenditori locali per l’avviamento dei lavori relativi al Piano di Insediamento Produttivo (PIP).

I presenti hanno esposto la propria volontà di continuare a mantenere le rispettive attività lavorative nel territorio carottese ma hanno nel contempo sottolineato la sofferenza territoriale e burocratica con cui convivono quotidianamente. «Questo territorio merita la bellezza – ha detto uno degli artigiani – e noi che ci alziamo presto tutte le mattine con la spada di Damocle delle scadenze, delle autorizzazioni sanitarie, delle norme da rispettare e delle esigenze, per noi limitanti, dell’agglomerato urbano vogliamo contribuire alla ricchezza di Piano di Sorrento, ma abbiamo bisogno di essere messi nelle condizioni di farlo».

Il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero risponde alle domande degli intervenuti: «Come Consiglio comunale abbiamo avviato un confronto e un lavoro di condivisione dei lavori relativi al PIP. L’obiettivo è non solo favorire la delocalizzazione delle attività produttive in un’area attrezzata e funzionale, o risolvere alcune problematiche legate alla viabilità, ma anche migliorare la qualità di vita generale e la vivibilità della nostra Città, anche sotto l’aspetto commerciale ed ecologico.

Nel progetto del PIP, pensato con lungimiranza già dai miei predecessori, si gioca il futuro di Piano di Sorrento. Contiamo di avviare i lavori in un tempo minimo di 18 mesi e massimo di 24, confrontandoci nel frattempo con i diretti interessati perché ci facciano comprendere le reali esigenze e, nel contempo, informando la cittadinanza».

Obiettivo condiviso anche dal Consigliere di Minoranza Giovanni Iaccarino che durante l’incontro ha dichiarato: «Al di là dei ruoli, credo che questo sia il tempo di seminare. A nome della parte di Minoranza che rappresento ribadisco il mio impegno a lavorare insieme per il bene della Città e anticipo già, come d’accordo con il Sindaco, che organizzeremo un convegno pubblico per informare la popolazione sui passi che si intendono perseguire. Questo progetto deve essere prioritario, per salvaguardare il nostro territorio e non ingessare il paese. L’imprenditore va spronato e aiutato ad inserirsi in un contesto sociale dove sia salvaguardato il territorio e valorizzata la nostra storia».

Il Capogruppo di Maggioranza Antonio Russo ha inoltre aggiunto: «Ad oggi c’è non solo la condizione ma anche la necessità di delocalizzare le attività produttive, senza dimenticare l’attenzione al verde che verrà sicuramente integrato nell’area individuata. Il PIP sarà ovviamente aperto a tutta la Penisola sorrentina ma con una doverosa attenzione particolare agli imprenditori di Piano di Sorrento, come consentito dalla legge». L’Assessore al Bilancio Daniele Acampora ha, infine, commentato: «È molto bello che gli imprenditori si rechino al Comune perché vogliono investire su se stessi, trovo che questo vada ben al di là dell’esigenza di lavorare ed è uno sprone per noi come Amministrazione a non smettere di lavorare, a venire incontro alle difficoltà dei cittadini, delle famiglie e degli imprenditori alle quali il Comune oggi è chiamato a dare risposte concrete».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano