Ucciso per infedeltà al clan, arrestati i killer dopo 19 anni

carabinieriFu ucciso perchè sospettato di infedeltà nei confronti del clan. La verità su un omicidio di camorra di 19 anni fa emerge dall’operazione dei

carabinieri di Cercola che hanno dato esecuzione alla misura cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli nei confronti di Antonio

Sarno, di 51 anni, Ciro Minichini, di 43 anni e Pasquale Austero, di 49.

Sono accusati di aver eseguito, nell’interesse del clan Sarno, l’omicidio di Carmine Capozzoli a febbraio ’95.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteProtesta dei lavoratori Astir alla Regione, uno di loro si dà fuoco: salvato dai colleghi
SuccessivoLa Regione non è il bancomat degli assessori
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.