Ruba preziosi ed argenteria, bloccato topo d’appartamento

188

arresto poliziaIeri pomeriggio, i poliziotti del Commissariato Arenella, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria il pregiudicato 58enne del Quartiere Chiaiano Vicenzo De Novellis. L’uomo è ritenuto gravemente indiziato del delitto di ricettazione.
Nella mattinata, il proprietario di un appartamento ubicato in un immobile di prestigio di via Domenico Fontana, ha denunciato il furto di numerosi preziosi, orologi di valori ed argenteria, avvenuto verosimilmente tra il 28 febbraio e l’8 marzo scorsi, periodo in cui era rimasto disabitato.

Le indagini dei poliziotti di Arenella si sono subito concentrate sui pregiudicati specializzati in furti di appartamento e grazie alcune spontanee testimonianze di cittadini, sono riusciti a scoprire che nell’arco di tempo in cui l’appartamento era rimasto disabitato, De Novellis era stato visto aggirarsi nei paraggi del prestigioso condominio. Inoltre, era stata vista più volte aggirarsi in zona anche la sua Fiat Panda grigia.
Alla luce dei fatti, ieri pomeriggio, i poliziotti di Arenella si sono quindi recati presso l’abitazione di De Novellis a Chiaiano.

Dopo una lunga e meticolosa perquisizione domiciliare hanno rinvenuto, ben nascosti in un cassetto del comodino della camera da letto ed avvolti in un fazzoletto, monili, oggetti preziosi ed alcuni orologi di valore per i quali il 58enne non ha saputo giustificare la provenienza.
All’interno di uno scaffale, posto sulla parete del balcone, è stata inoltre rinvenuta una sacca contenente una tronchese, un piede di porco ed altri arnesi verosimilmente utilizzati per lo scasso.

Il malvivente è stato quindi condotto presso gli uffici del Commissariato di Polizia e dopo che la vittima del furto ha riconosciuto tra la merce sequestrata parte di quella a lui derubata nei giorni precedenti, Vincenzo De Novellis è stato sottoposto a fermo.
La merce riconosciuta e tra l’altro corrispondente a parte di quella elencata nella denuncia di furto, è stata restituita ai legittimi proprietari ed il 58enne subito condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Share