Pozzuoli, allarme furti in appartamento: i ladri utilizzano spray narcotizzante

539

1552396-ladro_coAllarme furti a Pozzuoli.  Prese di mira le zone periferiche della città dove la presenza di villini e costruzioni isolate favorirebbe notevolmente i movimenti dei malviventi . In alcuni casi i delinquenti avrebbero addirittura narcotizzato le vittime presenti nell’abitazione al momento del furto con potenti spray fortemente nocivi per la salute.

Ormai è panico : i residenti sul piede di guerra chiedono un immediato potenziamento dei sistemi di sicurezza in città e l’istallazione di un sistema di telesorveglianza che consenta un monitoraggio costante delle aree maggiormente a rischio del territorio. Il sindaco di Pozzuoli  Vincenzo Figliolia si è detto fortemente preoccupato dall’escalation di violenza che ultimamente tiene sotto scacco il paese : le campagne di sensibilizzazione fortemente volute dal governo locale e la riorganizzazione della polizia locale sembrerebbero non aver ottenuto i risultati sperati. Spesso sono infatti giovanissimi a rendersi protagonisti di raid e violenze ai danni di onesti  cittadini, per lo più  anziani e disabili, sempre più spaventati e disorientati  da una brutalità senza limiti.

Si teme che ci possa scappare il morto : le incursioni in ville della zona potrebbero suscitare il desiderio di armarsi  da parte dei cittadini detenendo legalmente in casa armi da fuoco.  Da qui a farsi giustizia da soli il passo potrebbe essere veramente breve. Non resta che confidare nell’attenzione per il sociale e per la  pubblica sicurezza sempre messe in essere dal primo cittadino Figliolia. Da fonti vicine ad  ambienti comunali già si parlerebbe della creazione di una task forze tra la municipale e le altre forze di polizia tale da esercitare sul territorio una pressione eccezionale prevenendo o stroncando sul nascere crimini violenti contro la comunità. Ognuno è chiamato oggi a “fare la sua parte” per ridare serenità e credibilità ad una Pozzuoli palesemente  alle corde sul fronte sicurezza.

Alfonso Maria Liguori-

Share
Condividi
PrecedenteE’ guerra fredda nel Pd sulle alleanze
SuccessivoIl cantiere navale e Regia Marina nella Grande Guerra
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.

Lascia una risposta