Il cardinale Sepe: “no a sacramenti per i padrini della camorra”

178

sepe“Fino a quando non abbiamo il segno concreto di una conversione, come si fa a permettere a questi malavitosi di partecipare ai Sacramenti?

A fare i padrini dei battesimi, alle cresime, ai matrimoni?”.

Così il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli ai microfoni di Radio 1 Rai all’interno di ‘Start, la notizia non può attendere’, ricordando

Don Giuseppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994.

Share

Lascia una risposta