Uliano raccoglie il consenso dei cosiddetti “dissidenti” per le amministrative a Pompei

328

documento UlianoNuove evoluzioni nello scenario politico pompeiano. Tutto sembra apparentemente fermo, i candidati sindaci restano, per il momento, gli stessi, ma qualcosa è cambiato nella serata di ieri.

Nel corso dell’ennesima riunione tra i gruppi del candidato alla poltrona di primo cittadino, Nando Uliano e gli ex consiglieri di D’Alessio capeggiati da Alfonso Conforti e Carmine Cirillo, la “sintesi” sembra essere stata trovata.

Con un documento, stilato e controfirmato nella serata di ieri, a capo di questa nuova e rinvigorita coalizione è stato scelto proprio Ferdinando Uliano.

Nel documento si legge che “La coalizione politica che coinvolge le diverse componenti che fanno riferimento a: Carmine Cirillo, Alfonso Conforti, Raffaele Marra, Raffaele Matrone e Luigi Ametrano, quali protagonisti di una piattaforma politico-programmatica a cui hanno aderito la coalizione L’Altra Pompei, nonché i gruppi politici facenti capo a: Arturo Sorrentino, Domenico Di Casola, Elio D’Aquino, Giuseppe Leone, Ciro Graziano, Vincenzo Manocchio all’unanimità hanno individuato in Nando Uliano il Candidato a Sindaco”.

Una coalizione a questo punto che si rafforza e che si pone tra le principali forze in campo per le prossime amministrative.

Il documento si chiude con una dichiarazione di apertura di questa nuova coalizione ad aggregazioni ulteriori nei confronti di “associazioni e movimenti di cittadini che vogliono dare il loro contributo”.

Nel gruppo che ha creato questa nuova posizione politica salta immediatamente all’occhio l’assenza di Attilio Malafronte, consigliere uscente e al momento vicino all’altro candidato sindaco Carmine Lo Sapio.

Resta alla finestra il gruppo di Primavera Pompeiana che inizialmente era data per presente al tavolo di trattative tenutosi ieri.

Il gruppo politico di UNA Pompei intanto, sempre nel pomeriggio di ieri, ha postato sulla sua pagina di Facebook una dichiarazione che conferma la propria attuale equidistanza da tutte le coalizioni palesatesi fino ad ora. Il comunicato che riportiamo di seguito tiene anche a chiarire che al momento giusto sarà comunicata alla stampa la propria posizione.

Questo la comunicazione di UNA Pompei: “A nome del gruppo politico UNA Pompei, diffidiamo chiunque a portare su qualsivoglia tavolo di trattative il nome del nostro movimento.
Nel momento in cui il nostro gruppo dovesse fare una scelta di campo o scegliere di sedersi ad un tavolo di trattative lo farà alla luce del sole, con un comunicato e con la partecipazione diretta di un suo rappresentante”.

Questa la pagina di UNA Pompei

Share