La Mostra d’Oltremare apre a tutti i cittadini dal 10 maggio

mostra d'oltremareLa Mostra d’Oltremare apre i suoi cancelli in modo stabile alla cittadinanza dal 10 maggio. I napoletani potranno, dopo una lunga attesa, tornare a fruire degli spazi verdi della Mostra e delle sue strutture da valorizzare e utilizzare per iniziative culturali, musicali e attività di vario genere per diventare “una vera area polifunzionale” della città.

“Una splendida notizia – dichiarano Francesco Emilio Borrelli dell’ esecutivo nazionale dei Verdi e Marco Gaudini dei Giovani Verdi campani – che accogliamo con favore ed entusiasmo.

Tutta la città deve tornare ad essere fruibile innanzitutto alla cittadinanza ed ai turisti. Ci auguriamo che questo sia un primo passo verso un futuro più verde di Napoli. Nei grandi spazi della Mostra si potrebbe finalmente ricavare lo spazio per realizzare il parco dell’ Amore che sopratutto le giovani coppie della nostra città aspettano da tanto tempo”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCorso di formazione gratuito per Gnu/Linux
SuccessivoTrasporti: in Campania deficit di governo
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.