Berlusconi ammonisce: “Forza Campania chiarisca, no a correnti nel partito”

236

Berlusconi Cosentino“Non si può fare parte di Forza Italia e militare contemporaneamente in un altro partito. In Fi non possono esserci correnti,

rivendicazioni territoriali, ambizioni personali, così come invece sta avvenendo in Campania con il movimento ‘Forza Campania’, espressione politica dell’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino, che

dichiara di aderire a gruppi diversi da Forza Italia in Campania e di essere invece con Forza Italia a livello nazionale. Forza Italia è una ed una soltanto”.

Lo afferma Silvio Berlusconi chiedendo a Forza Campania di chiarire.

“Ribadiamo con chiarezza e convincimento al presidente Berlusconi la nostra convinta appartenenza a Forza Italia e ci rivediamo pienamente nella sua guida”. Così il sen. Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Grandi Autonomie e Libertà dell’aula di Palazzo Madama, che poi continua: “abbiamo più volte sollecitato il coordinatore campano Domenico De Siano a convocare, così come espressamente previsto nei decreti di nomina, l’ufficio di presidenza del partito nei vari coordinamenti provinciali affinché questo organismo, composto da parlamentari e da consiglieri regionali, potesse individuare la migliore composizione delle liste di FI nelle comunità interessate alla prossima tornata elettorale”.

“L’inerzia e l’incapacità di De Siano – prosegue D’Anna – ha quindi determinato, in alcune realtà locali della regione, uno stato di necessità con la presentazione di liste che fanno capo alla componente territoriale di Forza Campania”.

“E’ solo il caso di precisare – conclude D’Anna – la nostra forte preoccupazione per l’assenza di liste valide e competitive di Forza Italia in molti Comuni della Campania ed il consequenziale, infausto risultato per il nostro partito. Per ulteriori chiarimenti siamo a disposizione del presidente Berlusconi con l’auspicio che questi avvengano nelle competenti sedi di partito”.

 

Share

Lascia una risposta