Virtus Piscinola, salva in fotofinish

540

Virtus Piscinola (formazione) (1)Si è conclusa domenica scorsa la stagione regolare del campionato di serie C regionale. Se nelle parti alte della classifica le posizioni di partenza della griglia play-off erano quasi tutte già definite, discorso diverso riguardava la zona retrocessione, nella quale sono arrivati verdetti importanti.


E’ momentaneamente salva la Virtus Piscinola, vittoriosa 77-70 nello scontro diretto ai danni del San Nicola Cedri. I ragazzi della periferia cittadina hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e, con orgoglio e determinazione, sono riusciti a piegare la resistenza di una diretta concorrente, sfruttando al massimo il vantaggio del fattore campo. In virtù del risultato positivo proveniente dalla sfida tra Lincargas Sarno e Meomartini Benevento (terminata con la netta vittoria dei primi per 110-81), le “V nere” hanno evitato l’ultimo posto finale e quindi la retrocessione diretta in serie D, alla quale è stata invece condannata la compagine sannita, la cui sfida con i sarnesi (così come le ultime stagionali) è stata condizionata dalle tante ed importanti assenze per infortunio. Così, mentre i ragazzi di coach Tipaldi (ultimi in classifica) dicono addio alla massima categoria regionale, gli atleti di coach Uccello (penultimi) avranno ancora una chance di salvezza nel turno play-out contro la Virtus Monte di Procida (dodicesima). I peloritani sono riusciti ad espugnare 65-69 il parquet della Simec Portici, con la testa già in vacanza, in virtù del decimo posto in classifica, che significa salvezza anticipata, senza play-out.

Nelle parti basse, resta da segnalare la vittoria di misura 67-66 del Centro Ester Barra sul V. B. F. Casavatore (nono in classifica e già qualificato ai play-off), che nel turno play-out affronterà il San Nicola Cedri, con quest’ultima che però godrà del fattore campo a proprio vantaggio.

Altro importante incontro era quello tra Megaride Napoli (ottava) e Cesarano Scafati (terza), conclusosi con la vittoria esterna dei secondi (65-69), che avevano bisogno dei punti in palio per preservare l’ultimo gradino del podio dall’assalto finale della Partenope Napoli (quarta), che, tra l’altro, si è anche fatta superare in casa dal C. A. P. Nola (sesto) con il punteggio di 74-79.

Gli altri incontri sono serviti solo per le statistiche: Delta Salerno (settimo) – Techmania Bellizzi (secondo) 49-54; Virtus Arzano (undicesima) – Donato Avenia Agropoli (prima) 54-71.

Questi gli accoppiamenti del primo turno play-off : Techmania Bellizzi – V. B. F. Casavatore; Cesarano Scafati – Megaride Napoli; Partenope Napoli – Delta Salerno; Lincargas Sarno – C. A. P. Nola.

Antonio Pollioso