Juve Stabia – Avellino 2-2. Finisce in parità il derby campano

242

juve stabiaDerby al cardiopalma fra J.Stabia e Avellino: finisce 2 a 2 con gli stabiesi che ai punti avrebbero meritato la vittoria. Magistrale prestazione di capitan Caserta nelle fila giallo-blu, autore di una pregevole doppietta. L’Avellino rimonta due volte con Castaldo e Galabinov nel finale dei due tempi. Un pari che non serve agli irpini che vedono allontanarsi la zona play off,per la J.Stabia resta il rammarico di aver sfoggiato una superba prestazione restando però con un pugno di mosche in mano e mancando la vittoria da dedicare agli encomiabili tifosi stabiesi. Una gara emblematica dell’intera sfortunata stagione dei giallo-blu che si avviano alla retrocessione in C. Sul campo non si sono assolutamente visti i punti di gap fra le due formazioni in classifica, Gli irpini hanno manifestato un evidente calo fisico e mentale negli ultimi mesi come lo stesso mister Rastelli ha rimarcato nel post gara, sintomo di una squadra che sembra aver finito la benzina nel finale di torneo. Mister Braglia dal canto suo ha elogiato la prova dei suoi, rimanendo fatalista sul risultato finale : “Purtroppo doveva andare così, e’ stato un peccato aver beccato un gol nel finale dopo che era entrato Piccioni, bravo nelle palle alte. Resto convinto del valore di questa squadra nonostante le avversita’ e gli episodi negativi che ci hanno pesantemente condizionati. Sono convinto che se avessimo vinto a Lanciano, il corso per noi sarebbe cambiato , poi e’chiaro che le motivazioni possano venir meno se i risultano non premiano gli sforzi fatti nel tempo”. Gran tifo sugli spalti anche grazie alla presenza massiccia dei tifosi da Avellino. Da segnalare lo sparo di numerosi petardi nel corso della gara dal settore ospiti. Ecco la cronaca.


Juve Stabia con 3-4-1-2 : mister Braglia rivoluziona la formazione mettendo Mezavilla al centro della difesa, Zampano a centrocampo e Caserta dietro le due punte Doukara e Sowe. Indisponibili Djiby, Lanzaro, Parigini, Suciu, Viotti e Di Nardo, squalificato Ghiringhelli.

Avellino in 3-5-2 , indisponibili Bittante, Di Masi e De Vito. Mister Rastelli schiera tutti gli ex stabiesi : Seculin, Fabbro, Biancolino, Castaldo . Schiavon riposa in questa partita.

Al 2’ pronti -via J.Stabia in gol : cross di Doukara dalla destra e Caserta in incursione insacca per l’1 a 0. Partita vibrante nei primi 15 minuti con l’ Avellino che preme alla ricerca del pareggio. Solo un paio di corner per i Lupi, la J.Stabia tiene e prova il contropiede con le frecce Doukara e Sowe. Al 23’ annullato un gol a Di Nunzio che riusciva a raccogliere di testa un cross da sinistra su punizione. Match infuocato anche sugli spalti con tanti petardi che esplodono nel settore ospiti molto affollato. Al 30’ ci prova Angiulli in area stabiese, blocca Benassi. Al 34’ fuori D’Angelo , dentro Togni nell’Avellino per scelta tecnica di Rastelli. Avellino in forcing negli ultimi del primo tempo,le Vespe sono arroccate in difesa . Al 44’ errore sotto porta di Sowe che svirgola una palla vagante in area avellinese. Al 45’ buona occasione per Avellino, ma l’arbitro fischia un fuorigioco dubbio a Biancolino. Al 46’ gran tiro di Caserta, para Seculin. Al 47’ pari dell’Avellino, zampata di Castaldo in area stabiese in sospetto fuorigioco dopo una mischia, l’azione nasce da una punizione dubbia data dall’arbitro per fallo su Arini. Dopo 2 minuti di recupero, il primo tempo termina per 1 a 1.

Ad inizio ripresa al 4’ Caserta in area avellinese al volo in rovesciata, palla di un niente fuori. Al 10’ fuori Biancolino, dentro Soncin nell’Avellino. Al 16’ grande occasione per la J. Stabia: cross dalla destra a centro area per Caserta che batte a colpo sicuro e Fabbro rimpalla evitando un gol fatto. Al 17’ Doukara di testa , palla fuori. Le folate offensive dei giallo-blu arrivano dalla fascia destra con l’Avellino in ambasce e in difficoltà nell’arginare gli attacchi dei locali. Al 29’ J.Stabia in vantaggio: grande azione al limite dell’area avellinese sul fronte sinistro , Doukara appoggia a Caserta che dal limite fa partire una staffilata che trafigge Seculin. Al 35’ Arini si mangia un gol sotto porta: l’avellinese di piatto a due metri dalla porta stabiese mette sull’esterno. Al 43’ pari dell’Avellino con Galabinov di testa su cross dalla destra di Arini , quasi dalla linea di fondo. Gli irpini si galvanizzano e cercano di riportarsi in avanti alla ricerca del terzo gol ancora con Galabinov ma senza successo. Nel finale Avellino in 10: esce Togni per infortunio alla testa dopo scontro a centrocampo con De Falco. Nel recupero laJ.Stabia prova un attacco con Di Carmine ma senza frutti. Finale 2 a 2.

 

Tabellino

J.Stabia ( 3-4-1-2): Benassi 5,5 ; Di Nunzio 6, Mezavilla 6, Contini 6,5 ; Ciancio 6,5 , Zampano 6,5, De Falco 6, Liviero 6; Caserta 8 (42’ st Piccioni sv) ; Doukara 6,5 , Sowe 6 ( 34’ st Di Carmine sv) . A disp.: Di Stasio, Vitale, Giandonato, Falco, Romeo, Cardore,D’Ancora. All.: Braglia 6,5

Avellino (3-5-2): Seculin 5,5 ; Fabbro 6, Peccarisi 5,5 , Pisacane 5,5 ; Zappacosta 5,5 , D’Angelo 5 ( 34’ pt Togni 6,5 ) , Angiulli 5,5 , Arini 6 , Millesi 5,5 (34’ st Galabinov 6,5 ) ; Castaldo 6,5 , Biancolino 5 (10’ st Soncin 5,5 ) . A disp.: Terracciano, Izzo, Ladriere, Decarli, Pizza, Ciano. All.: Rastelli 6

Arbitro: Di Bello di Brindisi 6

Guardalinee: Di Iorio-Marinelli

Quarto uomo: Saia di Palermo

Marcatori: 2’ pt e al 29’ st Caserta (J), 47 pt Castaldo (A), 43’ st Galabinov (A)

Ammoniti: Ciancio (J) , De Falco (J) , Caserta (J) , Arini (A), Castaldo (A), Zampano (J)

Note: spettatori 3368 ( abbonati 1569, paganti 1799) per incasso totale di 29.343, 25 euro. Angoli 3-2. Recupero 2’pt-3’ st.

Domenico Ferraro