Addio al Puc per Volla! Annone: ecco il fallimento dell’amministrazione

251

annoneSul momento politico che sta attraversando Volla il consigliere Giuseppe Annone, ancora una volta, ha sottolineato quanto sia fallimentare l’esperienza amministrativa dell’attuale maggioranza di governo cittadina.

Annone parla di una maggioranza divisa e litigiosa, incapace di governare e immobile sulle criticità che soffocano la città. In particolare, sotto la lente di Annone, c’è il chiaro fallimento nella realizzazione un nuovo Puc per la cittadina vesuviana, cosa delineatasi senza tema di smentita con le dimissioni del capo dell’Ufficio Tecnico, ing. Oscar Gatta, dalla guida dell’Ufficio di Piano.

Durante il consiglio comunale del 15 aprile Annone ha portato a conoscenza dei cittadini vollesi il contenuto della lettera indirizzata, da una parte della maggioranza, al sindaco.

«Tale documento – ha dichiarato il consigliere di opposizione – denuncia il comportamento antidemocratico che ormai ha assunto il sindaco e il fallimento etico di questa’Amministrazione.

Il livello di confronto non è e non è mai stato un dialogo sorretto dalle regole della correttezza e del rispetto delle persone e della trasparenza, come viene evidenziato nella lettera riportata di seguito»

volla“… pezzi della maggioranza presentano aspetti che non sono chiari e si avverte sempre di più la sensazione chequest’amministrazione sta dando vita ad un sistema che isola le componenti sane ed è invece troppo cieco nel colpire quelle componenti che sane non sono. Tutto questo ci sta creando un disagio che abbiamo più volte espresso, soprattutto in riferimento al metodo utilizzato della macchina del fango che non ci appartiene e che noi fermamente rifiutiamo. Noi chiediamo al sindaco di azzerare completamente l’attuale composizione della giunta…”, durante la comunicazione fatta  in consiglio comunale Annone ha denunciato la mancanza di replica del PD in quanto dalla lettera, a suo dire, risulta chiaro che le dichiarazioni relative alla “… parte insana..”  erano rivolte a tale schieramento politico.

La lettera si chiude poi con queste parole “… infine ma non per ultimo va ricordato che la macchina comunale non funziona e noi non siamo stati in grado di farla funzionare…”

Su tale affermazione Annone sottolinea che il tentativo della maggioranza di far ricadere le colpe di questo palese fallimento sugli uffici risulta ormai ridicolo  e parimenti risulta evidente l’incapacità di governare il paese ai danni dei cittadini.comune Volla«Il perpetrarsi di questa crisi politica all’interno della maggioranza – conclude Annone – sta portando ad una continua perdita di fondi, vedi l’Ambito 24, di cui Volla è capofila e dovrebbe garantire gli altri paesi (Cercola, Pollena e Massa); i lavori pubblici fermi come il ritardo della realizzazione del collettore De Carolis, l’isola ecologica, il centro sociale, nonché le manutenzioni delle strade e dei marciapiedi, e la protesta dei commerciati con chiusura dei negozi.

Infine dobbiamo registrare, e sicuramente è questa la mancanza più grave, la morte del nostro atteso PUC con le dimissioni di tutti i componenti dell’ufficio di piano».

Angela Del Gaudio

Share

Lascia una risposta