Uomo ucciso in auto a colpi di pistola a Cardito

289

omicidioUn uomo, Mattia Iavarone,è stato rinvenuto morto in  in una Fiat 500L, in via San Paolo, a Cardito.

La macchina aveva il finestrino lato guida infranto dai colpi esplosi dal killer. La vittima, un 36enne con piccoli precedenti penali,  è stato colpita con numerosi colpi di pistola. 

L’uomo era genero di “Rosetta ‘a terrorista” nome con il quale è nota Rosa Amato, arrestata nel 2006 e attualmente ai domiciliari. La donna gestiva il florido mercato dello spaccio al Parco Verde di Caivano, dunque gli investigatori sospettano un ruolo di rilievo nel traffico di stupefacenti anche per il genero che potrebbe aver preso le redini della piazza dell’Isolato C, la cosiddetta piazza “dei carcerati” perché i proventi di quell’area sarebbero destinati al sostegno degli affiliati che si trovano in cella.

omicidioLa dinamica dell’omicidio non è ancora chiara ma l’ipotesi più verosimile sembra essere quella del blitz. L’auto di Iavarone sarebbe stata affiancata da un’altra vettura lungo la strada che porta al campo sportivo di Cardito. Dai killer una scarica di colpi esplosi probabilmente da più armi. Sette i colpi andati a segno che hanno determinato la morte dell’uomo sul colpo.

Sull’episodio indagano i Carabinieri  e non si esclude inoltre un collegamento con la faida dei “morti carbonizzati”, legati in vario modo agli ambienti dello spaccio di Caivano.

Share

Lascia una risposta