Varato programma di sensibilizzazione per raccolta rifiuti

195

MUNICIPIO_boscorealeUn ricco programma di eventi per sensibilizzare ulteriormente la comunità boschese al riciclo dei rifiuti è stato varato dall’assessorato ai rapporti con aziende speciali e programmazione eventi, unitamente all’azienda speciale Ambiente Reale.

Si partirà a maggio con quattro appuntamenti, il 5, 9, 12 e 16, riservati alle scuole del territorio che condurranno gli alunni a visitare l’isola ecologica di Ambiente Reale in via Gesuiti, con lo scopo di mostrare ai discenti il ciclo di recupero dei  rifiuti.

Il 22 maggio è stata, invece, programmata una giornata ecologica per la cui organizzazione il Comune sta coinvolgendo tutte le scuole e le associazioni del territorio (riunione operativa già fissata per le ore 15:30 di giovedì 8 maggio presso la sala giunta).

Il 15 giugno e il 13 luglio si terrà il mercatino dell’usato, in collaborazione con l’associazione ARSDiapason, il cui ricavato sarà devoluto per aiutare i bambini malati tumorali, vittime dell’inquinamento e del degrado ambientale. L’iniziativa è organizzata in continuità con il progetto pluriennale strutturato in più dimensioni dal nome evocativo di “Albero Magico”, che ha avuto inizio lo scorso mese di dicembre con “L’arte del riciclo primo simposio di Scultura, l’Albero Magico” e proseguirà nelle scuole con l’organizzazione della giornata ecologica e con altra iniziativa, prevista in autunno, dal titolo “L’arte del riciclo: dall’Albero Magico …1, 100, 1000 Alberi …per il benessere dei bambini”. Contestualmente si terrà la Mostra Estemporanea “Fuori l’Autore”, con i manufatti prodotti nel corso della giornata dai partecipanti bambini, giovani, adulti e anziani.

“Queste iniziative, che prevedono il coinvolgimento delle scuole e della nostra comunità – ha spiegato Raffaele De Falco, vicesindaco e assessore ai rapporti con aziende speciali e programmazione eventi-, tendono a incentivare ulteriormente l’impegno di tutti affinché il nostro paese diventi Comune virtuoso per il riciclo, con l’obiettivo di ridare alla cittadinanza una serie di altri servizi senza far uso di risorse pubbliche, tipo la pulizia delle caditoie. Intanto, annuncio che stiamo elaborando il regolamento per le compostiere che a breve presenteremo, per l’approvazione, al consiglio comunale e stiamo partecipando a un progetto elaborato dall’amministrazione provinciale per attingere a finanziamenti per tale attività”.

“Nel corso delle visite presso l’isola ecologica –ha aggiunto il vicesindaco De Falco – gli alunni saranno informati della prossima introduzione della bilancia digitale pesa prodotti che sarà impiegata, collegata con la tessera sanitaria, per incoraggiare ulteriormente il cittadino a differenziare per ricavarne benefici”.

Intanto il vicesindaco De Falco rileva con rammarico che “Sebbene i nostri sforzi per sensibilizzare i cittadini, vi sono ancora troppi incivili che sversano rifiuti senza differenziarli e fuori delle regole, disseminandoli in diversi siti sul territorio”, informando che “Nei giorni scorsi sono stati sanzionati numerosi cittadini individuati attraverso l’apertura delle buste dei rifiuti e con le telecamere posizionate su diversi siti, per aver contravvenuto alle disposizioni in vigore sul riciclo dei rifiuti. Intensificheremo queste attività attraverso Ambiente Reale, al cui direttore generale, Anna Improta, e agli operatori, va i mio plauso per l’impegno che quotidianamente profondono”.

Tali attività – ha spiegato il sindaco Giuseppe Balzano – rientrano tra i nostri obiettivi programmatici. Il coinvolgimento delle scuole è finalizzato a educare gli alunni, cittadini di domani, al rispetto dell’ambiente e a un uso virtuoso dei rifiuti. Faccio appello alla cittadinanza  -ha concluso il Sindaco-affinché non sversi rifiuti speciali, tipo materiale edile e altro, come purtroppo sovente accade, lungo le strade del nostro territorio perché non solo è un reato penale, quanto poi la rimozione, che può avvenire solo attraverso utilizzo di ditte specializzate, comporta enormi oneri economici per le casse comunali”.

Share