Incontri politici a Torre del Greco: imprevisti e polemiche

463

Il candidato Sindaco, di “Lavoro Comune – Sinistra per Torre”, Giandomenico Maglione, doveva confrontarsi, lo scorso 23 aprile, presso la libreria Mondadori di Torre del Greco, con Loredana Raia, la candidata Sindaco che ha dato forfait perché impegnata in una riunione politica straordinaria a Napoli.

«E’ un vero peccato – dichiara il candidato di Lavoro Comune – aver perso questa occasione di confronto. Certo, sono giornate pienissime e ricche di imprevisti, ma lo sono per il nostro gruppo come per il PD. Sono assolutamente certo della buona fede di Loredana e del fatto che non abbia potuto avvertire prima, ma davanti ad un preavviso così breve, con impegni già presi anche dal moderatore (Salvatore Formisano, giornalista del quotidiano “Il Roma”) e dalla Libreria Mondadori, che ringrazio, mi sarei aspettato almeno la presenza di un rappresentante del PD per avviare comunque un confronto o anche solo per “giustificare” l’assenza di persona. Sono molto perplesso, ma spero comunque di avere presto una nuova data, perché sono certo che un faccia a faccia con una avversaria dello spessore politico di Loredana Raia non possa che far bene a questa campagna elettorale»

Il “faccia a faccia” all’americana, è stato promosso dal movimento “Lavoro comune”, che aveva già incontrato, lo scorso 10 aprile, il candidato Sindaco Ciro Borriello, sostenuto, oltre che dalla lista civica “Borriello sindaco” anche da “Ciavolino per Torre”, “Lista Democrazia Cristiana”, “Fratelli d’Italia”, “Forza Italia”, “La svolta”, “Lista  Mir,” “Noi Sud”, Partito Repubblicano e da Pensionati d’Europa. L’incontro prevedeva tempistiche precise ed eque per i due politici, ponendo loro le medesime domande e concedendo un minuto e mezzo al massimo per la risposta, con diritto di replica di trenta secondi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIn questi giorni in cui si avvicendano gli incontri con la stampa e con i cittadini torresi, si alternano nomi noti a quelli meno conosciuti nel panorama politico torrese. Alfonso Ascione, appoggiato da “Torresi in movimento”, “Democratici per Torre”, “Insieme per la città”, Ciro Borriello, Michele Borriello (Lista Civica L259), Filippo Colantonio (Prima Torre) Ludovico D’Elia (Movimento 5 Stelle), Giandomenico Maglione, Loredana Raia sono i candidati alla poltrona di primo cittadino. Ognuno ha preferito un modo personale per comunicare con la gente, con banchetti informativi, con conferenze stampe nelle sedi dei partiti o nella hall degli alberghi.

Loredana Raia, ad esempio, ha dato appuntamento ai torresi lo scorso 12 aprile, nel circolo PD di via Circumvallazione a Torre del Greco.

Sui manifesti cittadini, si legge quasi una chiamata nominale “Incontriamoci e Conosciamoci”, all’invito di riunirsi alla vigilia della domenica delle Palme:  “Noi ci siamo e tu? Rivolgiamo un appello a tutte le altre forze riformiste, laiche e cattoliche, le forze sociali, imprenditoriali, civiche e solidali che amano Torre del Greco. Insieme, possiamo”.

Ventiquattro mesi dopo dalla presentazione dell’avv. Gennaro Malinconico, sindaco di Torre del Greco, sostenuto dall’Udc e dalla lista civica “Insieme per la città” guidata da Alfonso Ascione, (trionfatore delle primarie del centrosinistra dello scorso 13 aprile, il consigliere provinciale ha superato Gabriele Toralbo e l’indipendente Pd Giuseppe Stasio, n.d.a.), la casa dei Democratici ha presentato la candidatura di una sindacalista, da sempre attiva sul territorio e appoggiata da “Centro Democratico”, “Italia dei Valori”, “Nova Civitas – Mnr”, “Nuovo Centrodestra – Udc” e dal “Partito Democratico”.

All’incontro con il centrosinistra, sono intervenuti: Vittorio Cuciniello,  segretario Pd, Venanzio Carpentieri, segretario provinciale, Sergio Altiero del Centro Democratico, Raffaele Russo, Italia dei Valori, Michele Riggi, segretario provinciale di Scelta Civica, Antonio Simeone, segretario del Partito Socialista.

Tutti concordi nella scelta di una persona radicata nel territorio, da sempre impegnata nell’attività sindacale, nell’associazionismo e dal piglio carismatico. Una candidatura solida, vincente, emersa dal territorio hanno detto i suoi sostenitori. “Abbiamo scoperto di avere la tempra giusta per affrontare un appuntamento così importante. Il territorio è ripiegato su stesso, segnato dalle sofferenze dei cittadini. I servizi sociali diventeranno il fiore all’occhiello della prossima amministrazione, dobbiamo saper invertire il trend: garantire più servizi e diminuire la pressione fiscale – ha precisato Loredana Raia”.

Tra il pubblico, c’erano: Anna Rea, segretaria generale della UIL Campania, il senatore Aniello Formisano (IdV), l’assessore al Comune di San Giorgio a Cremano Francesco Emilio Borrelli, la consigliera regionale Anita Sala, la consigliera del Parco Nazionale del Vesuvio Pina Orpello, il consigliere comunale uscente Domenico Maida e tanti altri.

Rossella Saluzzo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano