Sarno ricorda le vittime dell’alluvione del 1998

copy_0_sarno7_fdg_2683_4“Il dolore è solo di chi ce l’ha”. A dirlo è Teresa Vitolo che nella tragedia di Sarno in provincia di Salerno del 1998 perse marito, un figlio e l’abitazione, spazzata via dal fango. Morirono 137 persone.

Una cerimonia ad Episcopio ha ricordato quell’immane disastro che 16 anni fa ha cambiato la storia del paese.

“É difficile vivere senza i propri affetti”, ha aggiunto la donna.

In serata la fiaccolata che raggiungerà l’ex ospedale Villa Malta dove morirono medici e degenti, tra cui alcuni bambini.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTorre del Greco, incendiato Circolo FdI-An
SuccessivoSi avvicinano le elezioni, ci si sveglia dal letargo
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.