Nel 70esimo anniversario dei Battenti la visita della Madonna dell’Arco

0
356

3. Processione Madonna dell'Arco -Mariglianella 1.5.2014Un Primo Maggio indimenticabile è stato quello di Mariglianella, grazie all’arrivo della Sacra Effige della Madonna dell’Arco trasportata a spalle dai Battenti, dalla cerimonia di accoglienza presso le Suore Domenicane sulle Taverne di Via Nazionale e poi in processione fino alla Chiesa San Giovanni Evangelista, per generosa concessone dei Padri Domenicani del Santuario di Sant’Anastasia. Centinaia di fedeli e le squadre dei fujenti biancovestiti di Mariglianella, Castello di Cisterna, Brusciano, Somma Vesuviana, Marigliano, Lausdomini e Pontecitra hanno seguito l’intero cerimoniale che dopo la corale preghiera di accoglienza ha avuto il saluto ufficiale del Sindaco Felice Di Maiolo e l’incipit del Parroco Don Ginetto De Simone e del Priore del Santuario della Madonna dell’Arco, Padre Rosario Licciardello.

L’occasione è stata generata dal ricorrente “Settantesimo Anniversario dei Battenti di Mariglianella” la cui fondazione avvenne ad opera dei pionieri Vincenzo Riccio, Presidente, con i soci Domenico Guarino, Angelo Raffaele Caliendo, Pasquale Bellicose, Antonio Perroni, Carmine Antonio Guarino, Pasquale Caliendo e Angelo Toscano.

Questa storia di fede, devozione e religiosità popolare è giunta fino a noi ripercorrendo la partecipazione annuale ai Riti Pasquali ed al Pellegrinaggio alla Madonna dell’Arco del Lunedì in Albis. I continuatori attuali sono: il Presidente Capasso Carlo ed i il direttivo con Caliendo Antonio, Bellopede Antonio, Martone Davide, De Rosa Giuseppe, Bellicose Salvatore, Esposito Vincenzo, Toscano Salvatore, Di Crescienzo Luigi, Guarino Antonio e Patierno Armando.

Alla Processione Mariana con il Parroco Don Ginetto De Simone ed il Priore Padre del Santuario Padre Rosario Licciardello hanno partecipato il Sindaco Felice Di Maiolo e la Giunta Comunale, il Presidente del Consiglio Rocco Ruggiero ed i Consiglieri Comunali, le Suore Domenicane guidate da Suor Ursula Roldan, l’Associazione Madonna della Sanità, l’Azione Cattolica e le diverse Associazioni dei Battenti del territorio. Foltissima è stata la presenza dei fedeli di Mariglianella e della zona circostante a condividere la visita della Madonna dell’Arco, a Mariglianella dal primo a quattro maggio.

Il Primo Cittadino Felice Di Maiolo ha rivolto il “saluto di ringraziamento a Padre Rosario Licciardello, a Don Ginetto De Simone, alle Suore Domenicane, agli uomini e alle donne, alle famiglie, bambini, giovani, anziani, alle associazioni che tutti insieme fanno sentire, in questa occasione, la vicinanza e l’amorevole sostegno per la riuscita di questa meritevole iniziativa. La coesione sociale, culturale, civile e religiosa della Nostra Comunità è ben rappresentata dai Battenti di Mariglianella, sempre uniti e numerosamente presenti nell’annuale Pellegrinaggio alla Madonna dell’Arco. A loro va il nostro augurio per il 70° Anniversario di questa esaltante esperienza religiosa . Mentre tutti insieme invochiamo benedizioni dalla visita della Madonna dell’Arco a Mariglianella alla quale eleviamo la nostra preghiera di umili fedeli”.

L’incontro religioso si è concluso con la messa solenne officiata da Padre Rosario Licciardello, concelebrante Don Ginetto De Simone, presso al Chiesa San Giovanni Evangelista. I fedeli congedandosi si sono poi raccolti presso la Madonna dell’Arco per ognuno segnandosi e poi esprimendo il tradizionale contatto protettivo e rassicurante con la Sacra Effige della Madonna dell’Arco che dal 1450 accompagna la storia culturale e religiosa della Campania e non solo.