Pozzuoli a rischio per turisti e visitatori

furto_appartamentoPozzuoli a “rischio” per turisti e visitatori. Soprattutto nel weekend sembrano ripetersi  furti in appartamenti e rapine spesso non denunciate per omertà. Presi di mira soprattutto i turisti alleggeriti con “destrezza” dei preziosi indossati o del portafoglio. Il territorio puteolano si trova nuovamente a fare i conti con il crimine organizzato che negli ultimi tempi sembra aver alzato il tiro compromettendo seriamente la qualità d’esistenza dei residenti e non solo .

Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia da sempre in prima linea nella lotta alla camorra e dopo aver subito ripetuti atti intimidatori (  l’auto del primo cittadino è stata data alle fiamme due volte nell’arco di dieci giorni) sembra non voler concedere “nulla” a chi ancora si illude di poter violare le leggi e i sani principi democratici legati alla convivenza.

“Continueremo a svolgere il nostro ruolo istituzionale- aveva dichiarato Figliolia – senza lasciarci intimorire da chi macchia l’immagine della nostra Pozzuoli con il proprio scellerato e delinquenziale atteggiamento. Siamo certi di poter contare sulla collaborazione della cittadinanza tutta e riponiamo massima fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine. Pertanto esortiamo i cittadini a denunciare prontamente qualsiasi situazione “anomala” o reato subito all’interno di un territorio pronto a mostrare sul campo la capacità di reazione di chi mai ha smesso di credere nella legalità e nell’ordine costituito”.

Sindaco amato in città Figliolia  parla alla sua gente con particolare carisma :  la determinazione e la professionalità del primo cittadino potrebbero imprimere una svolta positiva ad un paese che anela all’affermazione socio-economica da decenni conscio dell’altissimo spessore culturale e storico delle proprie origini.

Alfonso Maria Liguori

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteInaugurato l’ “Oplonti beach club”
SuccessivoGrande successo per la 7^ edizione di “Bimbimbici 2014”
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.