Gestione dei rifiuti urbani e assimilati, convenzione con Ato3

161

palazzo farneseIl sindaco Nicola Cuomo ha sottoscritto, presso il comune di Torre del Greco, la convenzione, ex art. 30 del testo unico degli enti locali, tra i Comuni dell’ambito territoriale ottimale -ATO3- (costituendo “la conferenza d’ambito”) istituito dalla L.R. n.5 del 24/1/2014, per l’esercizio in forma associata delle funzioni amministrative comunali e delle attività connesse ai servizi di gestione dei rifiuti urbani e assimilati.

La convenzione è stata redatta dalla regione Campania così come prevede la legislazione statale che assegna ai comuni la titolarità delle funzioni fondamentali, tra le quali “l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiuti urbani” e stabilisce che la gestione avvenga in forma obbligatoriamente associata assegnando alla regione il compito di organizzare lo svolgimento dei servizi pubblici locali attraverso la definizione del•perimetro degli ambiti territoriali ottimali e l’istituzione degli enti di governo degli stessi.

L’obiettivo è quello di conseguire economie di scala e un migliore utilizzo delle risorse disponibili (efficienza gestionale) oltre che una maggiore economicità del servizio.
In una fase successiva l’ATO3 sarà articolato in aree omogenee per quantità di rifiuti denominate sistemi territoriali operativi (STO). Il comune di Castellammare di stabia sarà capofila di uno di essi.

Share