Gran successo per “Vacanz…ieri, oggi e domani”

204

Rispo - sepeLa pellicola di Lucio Ciotola e Fabio Massa, dopo la prima settimana di programmazione, figura al 31° posto su più di 100 film in classifica, con circa 5650 presenze al cinema e, in alcune sale campane, secondo al solo “Spiderman2!”.
E’ cominciato tutto cosi, un po’ come iniziano tante collaborazioni agli innumerevoli progetti cinematografici: con una telefonata! Poi leggi la sceneggiatura, riguardi la tua parte e magari ci pensi un po’ prima di decidere se accettare o meno. Cosa che però, per il poliedrico attore partenopeo Arturo Sepe, c’è stato poco da riflettere. “Vacanz…ieri, oggi e domani”, scritto e diretto da Lucio Ciotola e Fabio Massa, l’ha immediatamente ‘fulminato’ alla prima lettura!
A riferircelo lui stesso.

“Ho subito accettato la proposta dei registi di far parte del Cast, poiché dopo aver letto la sceneggiatura mi sono subito accorto che si trattava di un film diverso, limpido ed essenziale, un film che parla della nostra Napoli, dei valori e delle speranze di ogni singola persona. Finalmente un film contro ogni stereotipo del ‘napoletano camorrista’. Un film che parla di sentimenti freschi e veri”.
Entrando più nel merito, Arturo ci parla del ruolo che gli è stato assegnato.
“Nel film incarno la parte di un “Operatore Ecologico” che ha tutti i pregi, i difetti e le speranze di un “Italiano medio”, che difende a testa alta la sua categoria ammonendo i cittadini molto spesso distratti e poco propensi alla differenziata, a rispettare le regole della raccolta dei rifiuti. Come tutti i napoletani DOC spera che il Napoli vinca lo scudetto, che vengano presto le vacanze estive e soprattutto di riuscire a portare la famiglia al mare data la crisi e lo stipendio sempre più basso. Intanto tra una raccolta e l’altra non perde tempo a sottrarsi al lavoro bighellonando e scherzando, ragion per cui è spesso ripreso dal suo superiore, interpretato dal celebre Patrizio Rispo che fa di tutto per metterlo ogni volta in riga, richiamandolo al dovere”.
In questo colloquiale incontro chiediamo al bravissimo artista nolano di rivelarci le proprie impressioni provate durante le riprese.

“A dire il vero mi sono divertito molto a girare alle prime luci del mattino – ora di convocazione sul set 5:00! Praticamente sono entrato subito nella parte di operatore ecologico a tutti gli effetti. Sul set si respirava un’aria familiare; sembrava di conoscerci tutti già dal primo impatto. E a me è capitato un divertente particolare: appena arrivato alle 05:00 del mattino, la segretaria di edizione Simona Cisale, si è avvicinata alla mia auto con finestrini scuri, dicendomi: “Scusi, cosa ci fa lei qui? non vede che stiamo per girare? Sposti l’auto, qui non si può sostare!”. Solo quando ho abbassato i finestrini mi ha riconosciuto … e siamo scoppiati tutti e due in una grossa risata. Siamo subito diventati amici, cosi come con il resto della Troupe”.
La simpatia e la solarità di Arturo Sepe conquista di primo acchitto poiché lui si pone sempre in modo spontaneo e caloroso, che non si può fare a meno di legarci subito. E poi, è una persona che le cose le dice con convinzione, perché ci crede, e non solo per sentito dire. E infatti, ritornando alla pellicola, ne spiega i risvolti positivi.

“Il successo di questo film penso sia dovuto soprattutto alla passione e alla voglia di “far bene” che accomunava un po’ tutti. In primis i registi che sicuramente hanno saputo scegliere un giusto cast formato da bravi interpreti collocati bene nei singoli ruoli. E proprio questa lungimiranza di Lucio Ciotola e Fabio Massa, ha saputo dare una giusta coordinazione al tutto. Dal singolo attore al truccatore fino ad arrivare alla produzione, giusto come si opera in un’unica famiglia che persegue gli stessi scopi e il raggiungimento del massimo risultato. Se poi a tutto questo aggiungiamo la presenza di una icona del nostro cinema, come Carlo Croccolo, il gioco è fatto! Non a caso, dopo la prima settimana di programmazione “Vacanz…Ieri, oggi e domani”, figura al 31° posto su più di 100 film in classifica, con circa 5650 presenze al cinema e, in alcune sale campane, secondo al solo “Spiderman2!”. Cosa dirvi di più, se non quella che vi aspettiamo in sala sperando di regalarvi un sorriso e un attimo di riflessione sulla nostra condizione di Italiani/Napoletani”.
Ringraziamo calorosamente l’amico Arturo Sepe che, prima di salutarci ci lascia una breve anticipazione della trama del film.
E’estate. Tutti hanno bisogno e voglia di una vacanza. Anche i coniugi Scannapieco, napoletani doc, con mille difficoltà economiche e con tre figli e nonno sulle spalle, decidono che è il caso di staccare la spina e recarsi in villeggiatura. Si sceglie la cosiddetta partenza intelligente per raggiungere i parenti già in vacanza. E da quel momento, incontri/scontri animeranno un’estate calda come non mai. In tutti i sensi! E senza volerci rivelare più di tanto … ci lascia con uno slogan abbastanza significativo. E cioè: “Non tutte le vacanze riescono con il buco …”.