Cavallo in mare con il calesse muore annegato

cavalloLa Guardia Costiera di Torre Annunziata questa mattina ha ritrovato la carcassa di un cavallo in mare. Il corpo senza vita dell’animale galleggiava ancora sull’acqua ed era attaccato ad un calesse.

Stando alle ipotesi, si tratterebbe di un incidente: il cavallo sarebbe caduto in acqua dalla spiaggia della Salera, e sarebbe annegato a causa del calesse troppo pesante.

“Da anni denunciamo il vergognoso sfruttamento dei cavalli dalla costa di Torre Annunziata e quella di Licola a Pozzuoli fino al casertano – denunciano Francesco Emilio Borrelli dell’esecutivo nazionale dei Verdi e Poalo Tozzi capogruppo al consiglio comunale di Pozzuoli del Sole che Ride – dove vengono allenati e fatti correre in condizioni di totale illegalità centinaia di animali destinati soprattutto alle corse clandestine. Spesso vengono sfiancati o fatti trottare in acqua fino alla morte dai guidatori prevalentemente stranieri e al soldo della criminalità che non hanno nessuna compassione o attenzione per queste poveri animali. Quando non ce la fanno più vengono lasciati morire sulle spiagge o in mare e poi eventualmente prelevati e seppelliti dove capita. Abbiamo inviato diversi dossier anche fotografici alle autorità competenti ma purtroppo ad oggi non registriamo nessun intervento significativo rispetto ad un fenomeno palesemente criminale che viene incredibilmente tollerato”.

Share