“Maggio dei Monumenti”, un fine settimana alla riscoperta dei luoghi storici

207

tesoro boscorealeSi concluderà il prossimo fine settimana, sabato 31 maggio e domenica 1 giugno, il “Maggio dei Monumenti” che ha avuto quale tema “Tra storia e leggende del Tesoro di Boscoreale”.

Il programma, elaborato dal Comune in collaborazione con le associazioni culturali locali, inserito tra gli eventi del “Maggio dei Monumenti” di Napoli, e nel programma “Girando intorno al Vesuvio 2014, le passeggiate di cittadini per il Parco”, è stato finalizzato a svelare la millenaria storia di questa terra, valorizzando il concetto più autentico dell’iniziativa attraverso la scoperta delle radici di una comunità da sempre laboriosa, e del vissuto storico che si è affermato nei secoli.

Per la chiusura dell’evento è prevista l’apertura straordinaria di due luoghi strettamente connessi allo splendido “Tesoro di Boscoreale”, che saranno accessibili, a gruppi di 30 persone, alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30 – 12.30.

Si inizia sabato 31 maggio con la visita al luogo del tesoro, Villa della Pisanella in Via Settetermini. Si conclude domenica 1 giugno con la visita al Palazzo De Prisco in Via Sanfelice, dimora dell’onorevole Vincenzo De Prisco, proprietario del palazzo e famoso in quanto, appunto, scopritore della Villa della Pisanella, cosiddetta del Tesoro di Boscoreale, e dell’altrettanto famosa Villa di P. Fannius Synistor, entrambe rinvenute in suoi fondi che, che sarà aperto per la prima volta al pubblico, per ammirare i suoi affreschi.

In contemporanea è prevista la presentazione del concorso di idee volto alla valorizzazione e alla individuazione di una probabile destinazione d’uso per lo storico Palazzo.

La partenza per i gruppi, che saranno guidati dai volontari delle associazioni, avverrà dal “gazebo delle associazioni” in Piazza Vargas. Negli stessi giorni e orari si effettueranno visite guidate gratuite anche presso la Chiesa di Santa Maria Salomé nella omonima Piazza.

Lo storico Cine Teatro Minerva, in Via Tenente Angelo Cirillo, sarà punto di ristoro e luogo dove i visitatori potranno assistere a proiezioni documentaristiche.

La prima parte del “Maggio dei Monumenti” boschese, ha visto la mobilitazione di tante associazioni del territorio che hanno accompagnato le scolaresche in visita all’Antiquarium e si sono rese disponibili anche per la “Notte dei Musei”, nel corso della quale, in vista della candidatura di Boscoreale quale sito UNESCO, hanno sottoscritto un patto che impegna Comune e associazioni a essere “Custodi di un patrimonio dell’Umanità”, e ad attivare e sostenere “Azioni di cittadinanza attiva per accrescere, nella nostra comunità, la consapevolezza del valore del patrimonio archeologico di Boscoreale; curare il decoro e l’accessibilità delle aree esterne all’Antiquarium nazionale; migliorare la cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità,  per salvaguardare la nostra storia e costruire il futuro”.

Lascia una risposta