Attività di controllo dei Caschi Bianchi di San Giuseppe: tante le violazioni.

209

cinesiContinua l’attività del Comando di Polizia Municipale di San Giuseppe Vesuviano, guidato dal Comandante Ciro Cirillo, al fine di contrastare l’illecito abbandono di rifiuti speciali. Nei primi quattro mesi dell’anno ha portato a svariati controlli che hanno avuto per oggetto aziende, negozi e fabbriche artigianali, gestite da cittadini di nazionalità cinese e italiana.

Tali controlli hanno portato alla contestazione di numerose violazioni e a diverse segnalazioni all’Autorità Giudiziaria dei relativi titolari per violazione di norme di legge. In particolare, sono stati individuati e denunciati quindici soggetti titolari di aziende e imprese dislocate in diversi punti della città, per la violazione di norme dettate dal d. lgs. 81/08 (norme sulla sicurezza), del d. lgs. 152/2006 (smaltimento illecito di rifiuti) e del D.P.R. 380/01 (Testo unico dell’edilizia).

In seguito ai controlli, il personale di Polizia Municipale ha proceduto al sequestro delle suddette imprese e di tutti i macchinari in esse rinvenuti, compresi i capi già confezionati e da confezionare, per violazioni inerenti allo smaltimento illecito di rifiuti e per il mancato rispetto, in tutti i locali in questione, dei requisiti di sicurezza indicati dal d. lgs. 81/08. Tra l’altro tutti i servizi igienici e d’assistenza sono stati trovati in condizioni pessime dal punto di vista dell’igiene e del degrado, ed è stato riscontrato l’impiego di lavoratori in nero.

In alcuni casi gli immobili controllati erano privi di agibilità o edificati abusivamente; in particolare sono state scoperte strutture, attigue ai luoghi di lavoro, destinate a ospitare cittadini extracomunitari, con suddivisione dei relativi locali in veri e propri loculi adibiti a dormitori.

In quasi tutte le aree di pertinenza delle aziende controllate sono stati rinvenuti cumuli di rifiuti, tanto da ingombrare, in molti casi, le vie di circolazione all’interno dei locali.

Nando Zanga

 

 

Share

Lascia una risposta