“La Buona terra campana”: quattro appuntamenti a Napoli, da martedì 3 giugno

348

golfo-di-napoliQuattro appuntamenti, a Napoli, per mostrare e parlare del “Buono della terra campana”: la divisione “Tutela della Buona terra campana” dell’Associazione “Contro le mafie”.

Riflessioni sulla “cattiva e buona terra”, “open art” e degustazioni che vedranno protagonisti produttori, chef, scrittori, professionisti, attivisti ambientalisti, giornalisti, nella cornice di “Eccellenze campane”, nuovissimo contenitore di piccole imprese operanti nei diversi comparti del settore enogastronomico, il cui scopo è di promuovere e valorizzare le eccellenze agroalimentari  direttamente dal “produttore” al “consumatore”, senza passaggi intermedi, nella logica della filiera corta concentrando in un’unica struttura le migliori produzioni regionali.

L’iniziativa, vede in sinergia, con la divisione “Tutela della Buona terra campana” dell’Associazione “Contro le mafie”: “Eccellenze campane”, Slow Food Vesuvio, Malazè (evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei) ed il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana D.o.p.

Appuntamento da martedì 3 giugno, ore 16.30, presso l’aula magna di “Eccellenze campane”, a Napoli, in via Brin n. 69 (poco distante dalla stazione; per le automobili, consigliato il parcheggio Brin).

Il programma della rassegna prevede:

1) 3 giugno ore 16:30 – La Buona terra Primo incontro Le piramidi del sole Ing. Tuccio di Tommaso – “Rete Campana per la Civiltà del Sole e della Biodiversità” – Direttivo Roberto Braibanti – ambientalista Open Art Chef Pietro Parisi del Ristorante ERA ORA – esposizione banco delle biodiversità slow food e parmigiana di melanzane in boccacciello in assaggio – Intervento dello Chef sulle imprese impossibili e la sua battaglia per la buona terra. Produttore di Pomodoro del piennolo : Imparato

2) 10 giugno ore 16:30 – La Rabbia dei produttori e dei consumatori Figli di un bronx minore Peppe Lanzetta – scrittore– Open Art Antonio Tubelli con cibo da strada Villa Dora Vini e /o Luigi Tecce e/o Raffaele Moccia per sigle doc e docg – Le sigle dei prodotti sono interdisciplinari che rendono costose e faticose le produzioni ma essendo prodotti di una terra dei fuochi senza interdisciplinari si è fuori dai mercati alti.

3) 18 giugno ore 16:30 – inchieste e protocolli di protezione per la buona terra Dott. Francesco Soviero – magistrato DDA imprenditore amm.delegato kenon – Caffè Caffè Gambrinus – Polemiche sul caffè Open art – Antonio Lucisano direttore comm. Consorzio della mozzarella Dop -attacchi alla dop

4) 24 giugno ore 16:30 – Inquinamento della terra & Bonifiche Arch. Ing. Ambientale Raffaella Borgione pres ass Orange reevolution Francesco Paolo Oreste ass. In- oltre Slow food – La Buona Terra Alberto Capasso – Patrizia Spigno Introduzione alla kermesse le strade del pomodoro di settembre con inaugurazione dal palazzo Mediceo di Ottaviano – Presidente Malaze – Rosario Mattera Open Art Guglielmo Vuolo pizzeria della AVPN pluripremiato

Moderano Tonino Scala & Ernico Ferrigno

Presenta i produttori Domitilla Iervolino

Introduce l’open art (service) Romina Sodano

Per la comunicazione web : road tv italia – gusto campania – eventi napoli – napolipost – campania che vai – Pubblicità in loco offerta da Eccellenze Campane che sta cercando di mettere a disposizione l’intervento di Annamaria Chiariello per tg5 /tg sky

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta