Il pentito Iovine: Saviano e Capacchione erano in pericolo

191

saviano capacchione

“Io non so se l’avvocato Santonastaso si rendeva conto di quanto fosse pericoloso discutere con Bidognetti di queste cose che avrebbero potuto, per l’indole di Bidognetti, scatenare davvero una reazione pericolosa per Roberto Saviano e per Rosaria Capacchione”.

Lo ha dichiarato il boss Antonio Iovine, oggi collaboratore di giustizia, nel corso di un interrogatorio lo scorso 28 maggio.