Rapina un rolex armato di pistola, bloccato dalla polizia

264

poliziaIeri sera, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno arrestato il 25enne di Scampia Mario Esposito in quanto ritenuto responsabile del reato di rapina in concorso con altre persone non ancora identificate. Il 25enne, già noto per i suoi precedenti di polizia, è stato altresì denunciato in stato di libertà per la di ricettazione di una targa per motociclo.

Verso le 23.00, un 38enne della provincia di Caserta era in compagnia di alcuni familiari a bordo della sua BMW, quando all’uscita dell’Autostrada, appena incanalatosi su Corso Lucci, è stato bloccato da una Lancia Y e da un motociclo. Dal lato passeggero dell’autovettura è sceso quindi un uomo armato di pistola che si è avvicinato al casertano per rapinargli l’orologio da polso di marca Rolex.

Al netto rifiuto, lo ha quindi colpito al volto ed al braccio e così è stato anche colpito con violenza il padre che al momento era seduto al sedile posteriore e voleva provare a difendere il figlio. Insieme al complice sceso dal motociclo, sono è invece riuscito a rapinare un amico di famiglia che sedeva di fianco al guidatore. Quest’ultimo è però riuscito ad ingranare la marcia e travolgendo il motociclo che gli ostacolava il tragitto, ha guadagnato una via di fuga riuscendo contemporaneamente ad avvisare il 113.

In brevissimo tempo e grazie alla fattiva collaborazione dei poliziotti dei Commissariati Scampia e Vicaria – Mercato, attraverso i dati del motociclo e dopo aver fatto esaminare un archivio fotografico, gli agenti della Questura sono riusciti a sottoporre ad individuazione di persona l’Esposito che è stato riconosciuto e subito arrestato. Questa mattina il 25enne è stato condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Sono in corso le indagini finalizzate all’identificazione ed al rintraccio degli altri complici di Esposito.

Share