Sipario sul Six Game Mix

302

six gameCala il sipario sul torneo misto organizzato anche quest’anno, (siamo alla V edizione) dall’ASD Volley Volla, che dal 4 giugno al 27 giugno ha ospitato 16 squadre divise in 4 gironi e disputando  ben 32 gare, dove si sono date battaglia in campo due categorie.

Le squadre hanno dato libero sfogo alla fantasia con i nomi, alcuni dalla complessa spiegazione come i Breaking balls che prendono spunto da una serie televisiva, o i Mikasa estica22i, che modificano un po’ una frase latina per spiegare come la pallavolo faccia sentire sempre a casa e come non parlare dei loghi, la vera novità di quest’anno con le squadre tutte contraddistinte da un logo personalizzato e ancora una volta Mikasa estica22i e i Breaking balls si distinguono per fantasia e profondità di significato, a cui seguono anche le spiegazioni di Pallavoliamo che esporta oltre i confini la pallavolo da Avellino ad altri luoghi; Black Mamba che si fa rappresentare dal serpente dalla lingua biforcuta e nera e dalla simpatia dei Minion’s.

Alla fine il premio di categoria, previsto per l’occasione e stabilito dai voti ricevuti sulla pagina del sito del Volley Volla, vede spuntare per un voto la squadra dei Vollèy la pelle nera, a cui va riconosciuto anche la paternità dell’idea, proponendo il logo da apporre sulle maglie che lo sponsor tecnico Ecams ha avuto la pazienza di realizzare secondo le direttive specifiche di ogni squadra.

Tornando alla parte tecnica, la categoria OPEN per gli amatoriali, i giovani e qualche vecchio e nuovo appassionato, ha visto trionfare la Pallavoliamo, che l’ha spuntata sui giovani del Volley Volla presenti come The seven fighters, terza classificata gli IPC Gagliardi che hanno sconfitto l’altra squadra giovanile del Volley Volla denominata Tutt Operativ che si classifica al quarto posto.

La categoria OVER ha visto anche la partecipazione di giocatori delle serie nazionali, la cui presenza ha dato al torneo un valore aggiunto e uno spessore ancora più alto arricchendolo con la loro presenza, un torneo che si è rivelato di buon livello e decisamente piacevole da vedere.

Nella categoria trionfano I Telepass, che la spuntano sui The Minion’s Team, mentre al terzo posto arrivano I Meno uno e al quarto Vollèy la pelle nera.

Spazio al gioco per tutti i gusti, con la nomina anche dei migliori giocatori e giocatrici nelle due categorie, con Salvatore Danilo dei Black Mamba che sbaraglia la concorrenza di tutti nella categoria Open, dove invece tra le donne Anna Scognamiglio (classe ’98) la spunta su Francesca di Balsamo e Melania Vaccaro.

Nella categoria Over nessun dubbio per la migliore tra le donne con Sogliola Petillo Teresa che non lascia dubbi, mentre più incerta la nomina nel maschile dove alla fine con una grande prova in finale la spunta Boccia Stefano sul compagno di squadra Francesco D’Ambrosio e il finalista Greco Vito, conclude la premiazione il premio fair play ai Fruit Ninja.

Infine un grazie alla Fipav e al Csi presente con il consigliere Scotti, al direttore dell’istituto comprensivo Serao Giovanni Mastrogiacomo, che ha permesso che il torneo si svolgesse anche fino a tarda ora e a tutte le squadre partecipanti, che meritano di essere citate, anche quelle che non hanno avuto premi o vincitori, come Gnoffo Team, I Troiani, Libera Mente e Mente Libera.