Arrestato nel “Penniniello” l’uomo evaso dall’ospedale calandosi con le lenzuola

497

penninielloGli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Torre Annunziata e quelli della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale, hanno arrestato  Antonio Avitabile, il 37enne pluripregiudicato torrese evaso lo scorso 28 giugno dall’Ospedale San Giovanni Bosco dove era stato trasferito in stato di detenzione.

I poliziotti di Torre Annunziata avevano subito avviato un’intensa attività di ricerca soprattutto nelle vicinanze della sua abitazione senza però farsi mai notare. Verso le 23.00, la fitta rete di pattuglie distribuite sul territorio cittadino ed in particolare del Parco Penniello, dove risiedono diversi parenti di Avitabile, lo ha intercettato ieri mentre al volante di un’autovettura, si recava presso l’abitazione di uno zio.

Verso mezzanotte gli agenti lo hanno infine rintracciato presso un  pizzeria di Via Settetermini, dove camuffato con baffi e pizzetto disegnati sulla pelle ed una bandana di colore grigio sulla testa, ha provato a confondersi tra i clienti.

Tanto gli agenti della Polizia di Stato quanto quelli della Penitenziaria lo hanno riconosciuto e lo hanno pertanto subito bloccato ed arrestato prima che potesse accennare ad un tentativo di fuga. L’uomo è stato trasferito al carcere di Poggioreale dove era detenuto prima dell’evasione. 

Era recluso da maggio, quando venne arrestato per aver commesso una rapina a Pompei. Sabato scorso Avitabile era stato trasferito in ospedale per aver accusato un malore in cella, e dopo poco era scappato. Aveva dapprima chiesto di andare in bagno, per poi aggredire gli agenti della polizia penitenziaria.

In mattinata Antonio Avitabile è stato giudicato con rito direttissimo per il reato di evasione.

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta