Primo consiglio comunale del Varone bis, Falconetti eletta presidente dell’Assise

425

varone-giuramentoPrende il via la seconda consiliatura del sindaco Antonio Varone. Ieri mattina il primo cittadino abatese, durante il primo consiglio comunale del Varone bis, ha indossato la fascia tricolore ed ha provveduto al giuramento. Il sindaco Antonio Varone durante la cerimonia di investitura ha presentato la sua giunta comunale e le linee guida del programma elettorale ed, infine, ha citato due articoli della Costituzione, l’articolo 3 e l’articolo 54, per palesare l’obiettivo prefissato della sua amministrazione.

“Questo compito, quello di rimuovere gli ostacoli e far sì, concretamente, che ogni uomo ed ogni famiglia possano vivere sereni e sviluppando le proprie potenzialità e aspirazioni è, nel nostro piccolo, anche il compito di una amministrazione comunale, è il compito della giunta che ho presentato, è compito della nuova assemblea consiliare; in una parola è il nostro compito”, il commento di Varone. All’ordine del giorno anche l’assegnazione delle cariche del presidente e del vicepresidente del consiglio comunale.

All’esito delle votazioni è stata eletta presidente dell’Assise comunale Giuseppina Falconetti, ex assessore alla Protezione civile ed eletta nella lista “Federazione abatese”, mentre la carica di vicepresidente andrà a Carmine D’Aniello (lista “Oltre per Sant’Antonio Abate). E proprio sull’assegnazione dello scranno più alto dell’Assise si è acceso il primo scontro in aula tra il sindaco e l’opposizione guidata da Nicola Mercurio che ha chiesto sedute pomeridiane per le riunioni del consiglio e la trasmissione su un’emittente televisiva locale.

Alla proposta di ottenere il ruolo di Presidente del consiglio da parte di Mercurio è seguita la controproposta del sindaco Varone della vice-presidenza, posizione non accetta considerata da Mercurio “un contentino al quale non potevamo sottostare, l’intento era la possibilità di essere dall’interno garanti dei lavori del consiglio e assicurare quella trasparenza che i cittadini avrebbero meritato”.

Poi il giudizio critico sulla nomina degli assessori: “nessuna attenzione specifica e puntuale verso quei settori che porterebbero alla ripresa economica sinonimo di benessere per l’intera Sant’Antonio Abate”. Infine il consiglio comunale si è chiuso con la formazione dei gruppi consiliari e della commissione Elettorale (per la maggioranza i consiglieri Luigi Della Marca e Mario Abagnale, per l’opposizione il consigliere Giuseppe Staiano). Tutti i gruppi saranno costituiti da due consiglieri comunali ad eccezione di “Federazione abatese” formata da quattro consiglieri. L’unico gruppo politico sarà quello di Forza Italia con l’adesione del consigliere Francesco D’Auria annunciata proprio ieri mattina.

Lascia una risposta