Volla, i cittadini aspettano il regolamento

220

Il Movimento 5Stelle di Volla non allenta l’attenzione sul regolamento per il referendum comunale e lo fa con il seguente comunicato: volla 5stelle Il referendum comunale è uno strumento di verifica, orientamento e controllo dell’attività amministrativa e serve a dare voce alle esigenze dei cittadini, previsto tra l’altro e non regolamentato dal 2000, dallo statuto del Comune di Volla.

“Il Decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267, all’articolo 8 punto 3 dispone che nello statuto degli enti locali debbano essere previste forme di consultazione della popolazione nonché procedure per l’ammissione di istanze, petizioni e proposte di cittadini singoli o associati” Con la petizione si chiedeva all’amministrazione un regolamento attuativo per questo strumento che ad oggi non risulta ancora realizzato e quindi inutilizzabile.

Il Movimento Cinque Stelle Volla dopo due mesi di attesa, e quindi di silenzio tombale da parte dell’amministrazione, decise di incontrare il Sindaco per avere chiarimenti, e dopo una breve conversazione assicurò che la commissione esterna presieduta dal Dott. Alaia, D’Auria, Montanino, Annone, Leone, De Luca e Romano, ci stava lavorando “senza neppure chiederci un parere, alla faccia della partecipazione”.

Nell’attesa che questa commissione di esperti partorisca questo storico regolamento, ricordiamo all’amministrazione ed ai membri della commissione che oltre ad esse uno strumento importante per i cittadini vollesi, vi erano dei tempi da rispettare “60 giorni” e che ad oggi i cittadini che hanno firmato attendono senza risposta. Tutti parlano di partecipazione, ma solo alcuni conoscono il principio, in quanto oltre ad una tempestiva stesura ci saremmo aspettati almeno una mail per chiederci un parere, ma nulla di tutto ciò è stato fatto.

Aspettiamo ancora qualche giorno prima di recarci nelle opportune sedi.

MoVimento Cinque Stelle Volla

Lascia una risposta