Smaltimento illecito di rifiuti: blitz della municipale

153

Concorso-Polizia-Municipale-2013Continua senza sosta l’attività di controllo del territorio al fine di contrastare l’illecito abbandono di rifiuti da parte del Comando di Polizia Municipale di San Giuseppe Vesuviano guidato dal Comandante Ciro Cirillo. Nell’ambito di tale attività sono stati effettuati dal personale in questione diversi accessi presso fabbriche artigianali e negozi siti sul territorio cittadino. Tali controlli hanno portato alla contestazione di numerose contravvenzioni per mancata differenziazione dei rifiuti e a diverse segnalazioni all’Autorità giudiziaria per violazione delle norme dettate dal d.lgs. n. 152/2006 (smaltimento illecito di rifiuti), dal d.lgs. 81/08 (norme sulla sicurezza) e dal D.P.R. 380/01 (Testo unico dell’edilizia). In particolare i controlli hanno consentito di individuare e denunciare all’Autorità giudiziaria:

1)-Il titolare dell’attività di sartoria, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Ammirati, in un locale di mq. 90, ove sono state riscontrate violazioni alle norme sulla sicurezza;
2)-Il titolare dell’attività di sartoria, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Salvati, datore di lavoro dell’impresa esercente l’attività di taglio tessuti e commercio di abbigliamento in un locale a piano terra di circa 300 mq., ove sono state contestate violazioni per deficienze all’impianto elettrico, alla sicurezza sul lavoro, per mancanza della certificazione antincendio e per il deposito di numerosi sacchi contenenti rifiuti costituiti da scarti di lavorazione senza che l’impresa in questione fosse in possesso di apposito registro di carico e scarico e nessun formulario di identificazione rifiuti (FIR).
3)-Il titolare dell’attività di sartoria con sede sita in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Mattiuli 58, quale datore di lavoro dell’impresa di taglio tessuti e commercio di abbigliamento in un locale di circa 550 mq., ove sono state contestate violazioni per deficienze all’impianto elettrico, alla sicurezza sul lavoro, per mancanza della certificazione antincendio e per il deposito di numerosi sacchi contenenti rifiuti costituiti da scarti di lavorazione senza che l’impresa fosse in possesso di apposito registro di carico e scarico e nessun formulario di identificazione rifiuti (FIR).
4)-Il titolare dell’attività di commercio all’ingrosso e al dettaglio di articoli per la casa, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Astalonga, quale datore di lavoro dell’impresa esercente l’attività in locali di superficie superiore a 400 mq. sprovvisti di certificazione di prevenzione incendi e priva di autorizzazione.
5)-Il titolare della ditta, esercente l’attività di sartoria, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Vicinale Giugliano, per violazione di sigilli già apposti al momento del sequestro operato in data 9/10/2013.
6)-Il titolare della ditta, esercente l’attività di sartoria, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via degli Ulivi, per violazione di sigilli già apposti al momento del sequestro operato in data 2/10/2013.
7)-Il titolare della ditta, esercente l’attività di sartoria, con sede in San Giuseppe Vesuviano (NA), alla Via Mattiuli, per violazione di sigilli già apposti al momento del sequestro operato in data 27/03/2013.

Il personale guidato dal Comandante Cirillo ha inoltre provveduto a porre sotto sequestro le prime tre imprese e tutti macchinari nelle stesse rivenuti, compresi i capi di abbigliamento già confezionati e ancora da confezionare, per violazioni inerenti lo smaltimento illecito dei rifiuti, perché tutti i locali sono risultati non conformi ai requisiti richiesti dalla normativa sulla sicurezza, perché tutti i servizi igienico-assistenziali sono risultati essere in condizioni pessime dal punto di vista dell’igiene e del degrado e, infine, per il riscontrato impiego di lavoratori non regolarmente contrattualizzati.