Qui Dimaro: “Hamsik crede nello Scudetto! De Laurentiis arriva a Dimaro, Romano sorprende Benitez…”

288

Hmsik Conferenza Dimaro

Siamo forti e puntiamo ai massimi obiettivi”. Marek Hamsik lancia la stagione del Napoli. Il capitano azzurro nella sua prima conferenza a Dimaro pronuncia parole chiare che rivelano le sensazioni che si vivono nel gruppo, ecco quanto è emerso:

Marek, dopo l’anno scorso non fortunatissimo per te, la voglia di riscatto è tanta:

Certamente voglio fare meglio io personalmente e vorrei fare meglio dell’anno scorso anche come squadra. Gli obiettivi sono quelli più importanti, puntare allo scudetto, alla Coppa Italia e fare strada in Champions. La squadra è forte e matura per attaccare i traguardi più prestigiosi. La scorsa stagione siamo arrivati terzi ora vogliamo migliorare e essere ancora più in alto. Ci sono le potenzialità per vincere“.

Benitez ha parlato di un eventuale cambio di modulo. Tu quale preferisci?

Io sono un calciatore che cerca di aiutare la squadra ed interpretare al meglio il modulo dell’allenatore. Devo essere a disposizione dei compagni per ottenere il massimo. Poi l’importante è avere grandi giocatori in rosa che possano stimolare una sana concorrenza per ogni eventuale impiego tattico”

Sei un simbolo e capitano azzurro. Può essere il Napoli di Hamsik questo?

Spero di sì, sono qui da otto anni ed in ogni stagione siamo migliorati. Oggi c’è una rosa forte e competitiva e adesso dobbiamo fare un salto superiore e credere nella nostra qualità. Non siamo inferiori ai grandi Club e dobbiamo guadagnare continuità per essere più responsabili e protagonisti della nostra stagione. Personalmente a Napoli sto benissimo, sono qui da tanto tempo e voglio restare ancora a lungo”.

Che impressione hai avuto dei nuovi arrivati?

Koulibaly è giovane, ma ha già grande potenza. Michu è un bomber, conosciamo tutti la sua qualità ed è un giocatore diverso che può darci ulteriori soluzioni di attacco”.

Te la senti di essere il leader del Napoli e di promettere lo scudetto?

Io voglio vincerlo con tutte le mie forze ma dipenderà da vari fattori. Ci vorrà una stagione perfetta da parte mia e da parte della squadra. Sarebbe una cosa fantastica per noi e per la città. Non è facile ma siamo forti e certamente dobbiamo puntare a vincere. Per quanto mi riguarda io mi sento un calciatore ancora giovane che vuole sempre migliorare in campo e fuori”.

Poi nel pomeriggio, seduta pomeridiana di allenamento a Dimaro, quarto giorno di ritiro nella splendida Val di Sole, a seguire l’allenamento allo Stadio di Carciato anche il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, che esorta i tifosi ad esserci per l’amichevole di domani contro il Feralpi Salo…

Partitella per il Napoli: arancioni contro i grigi. Ecco le formazioni. Arancioni: Colombo; Mesto, Lasicki, Luperto, Anastasio; Maiello, Fornito; Callejon, Hamsik, Insigne; Zapata. Grigi: Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Britos; Romano, Jorginho; Roberto Insigne, Pandev, Ciano; Michu.  A mettersi in mostra anche Romano, autore di un intervento in tackle scivolato su un pericoloso Lorenzo Insigne che si involava verso la porta.

CURIOSITA’: Indicazioni dal campo: anche oggi Britos viene schierato terzino sinistro in una difesa a quattro con Koulibaly centrale al fianco di Albiol. Michu punta centrale, molto vicino a lu c’è Pandev. Mesto e Callejon a comprre la corsia di destra.

Al termine della partitella: Riunione al centro del campo con disposizioni di Benitez. Tutti gli azzurri guadagnano la via degli spogliatoi tranne Lorenzo Insigne che resta in campo in compagnia di Mesto.

Ricordiamo che in serata ci sarà lo spettacolo dei cabarettisti di “Made in Sud” nella Piazza centrale di Dimaro…

Cosimo Silva

Share