Scavi di Pompei: sventato furto di reperti e fermato un turista francese

341

Pompei: cadono pietre nei pressi del teatro PiccoloNel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della compagnia di Torre Annunziata hanno fermato un turista francese trovato in possesso di alcuni frammenti di marmi e di intonaci dipinti.

L’intervento dei carabinieri ha consentito di sventare un tentativo di furto di reperti archeologici negli scavi di Pompei.

Il turista, che era in vacanza con la famiglia, è stato sorpreso nei pressi dell’ingresso di Piazza Anfiteatro. Dello sventato furto dà notizia la Soprintendenza per i Beni Archeologici.

La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, nel sottolineare ancora un volta il proprio impegno nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio culturale di cui è custode, esprime vivo ringraziamento per la brillante operazione dei Carabinieri che ha consentito di sventare il tentativo di furto.

“L’episodio di oggi – afferma il soprintendente Massimo Osanna – è il preoccupante segnale del dilagare di comportamenti irriguardosi e, spesso, di veri e propri atti di vandalismo che la Soprintendenza è impegnata con ogni mezzo a contrastare”

Intanto è in attesa di rito direttissimo il turista francese. L’uomo, un 51enne è stato arrestato per furto aggravato i frammenti staccati li aveva nascosto nella custodia della sua macchina fotografica.

A spiegare bene la dinamica dei fatti sono stati i militari. L’uomo è stato bloccato mentre tentava la fuga, immediatamente dopo che nel sito archeologico aveva rubato frammenti d’intonaco rosso pompeiano da una parete.  Dopo l’intervento degli uomini dell’Arma si è scoperto che il turista era in possesso di frammenti marmorei e di ansa di anfora.

Come già confermato dalla Soprintendenza, la refurtiva è stata interamente recuperata e riconsegnata. 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta