Destagionalizzazione: un iter partito da Piano di Sorrento

227

Conferenza stampa Legge destagionalizzazioneSi è svolta mercoledì 6 agosto a Marina di Cassano la conferenza stampa di presentazione della nuova Legge sulla destagionalizzazione recentemente approvata dal Consiglio regionale della Campania. È stata infatti posta la fiducia sul maxi emendamento al disegno di legge n.505 bis “Interventi di rilancio e sviluppo dell’economia regionale nonché di carattere ordinamentale e organizzativo (collegato alla legge di stabilità regionale 2014)” depositato il 30 luglio presso la Regione su proposta del Consigliere del Presidente Caldoro alle Attività Produttive e Sviluppo economico Fulvio Martusciello dopo le segnalazioni giunte dal Comune di Piano di Sorrento per dar voce alle richieste e le esigenze degli imprenditori balneari.

In cattedra l’On. Fulvio Martusciello, il Presidente del Consiglio del Comune di Piano di Sorrento Luigi Maresca e il Consigliere della Provincia di Napoli Rosellina Russo. Presente inoltre il Consigliere con delega a demanio e spiagge del Comune di Piano di Sorrento Alberto Maggio.

«L’approvazione di questa legge – ha dichiarato durante la conferenza stampa l’On. Martusciello – è un atto di attenzione verso il settore balneare, un segnale forte per gli imprenditori, motivo per cui ringrazio l’Amministrazione di Piano di Sorrento per la segnalazione della problematica e la Provincia di Napoli per la condivisione dell’iter». La normativa prevede l’abolizione dell’addizionale regionale che gravava sulle tasche degli imprenditori balneari di una cifra pari al 100%, la destagionalizzazione fino al 2020 e la permanenza delle istallazioni e delle strutture rimovibili realizzate sull’area in concessione. La Regione si è inoltre impegnata a redigere il Piano di utilizzazione delle aree del demanio marittimo (PUAD) con finalità turistico-ricreative di cui la Regione Campania è attualmente sprovvista e al quale si conformeranno i Piani attuativi di utilizzazione (PAD) dei Comuni costieri competenti per territorio.

«Si è compiuto senza dubbio un primo passo importante e invitiamo la Giunta Caldoro – ha detto il Presidente del Consiglio Luigi Maresca – a continuare ad apportare ancora altri provvedimenti mirati perché, in un periodo di forte crisi e di recessione come quello attuale, si possano incoraggiare gli imprenditori di Piano di Sorrento, e non solo, nel creare nuovi posti di lavoro». Ha preso, infine, parola il Consigliere provinciale Rosellina Russo: «Questa legge è frutto della collaborazione tra Istituzioni. Come politici siamo chiamati a farci promotori del bene delle nostre popolazioni e, per fare ciò, è necessaria la comunicazione e la cooperazione tra gli Enti preposti, come in questo caso tra Regione e Provincia».

Share