Tisane, sentieri e visite al buio verso l’Ecomuseo della Dieta Mediterranea

204

Verso l'ecomuseo della dieta mediterraneaA Pioppi il museo si trasforma in Ecomuseo della Dieta Mediterranea. Vasche marine, Dieta mediterranea e tisaneria all’interno del Palazzo Vinciprova di Pioppi nel comune di Pollica, per poi continuare all’aperto passeggiando tra orti e sentieri. L’Ecomuseo della Dieta Mediterranea vuole essere uno percorso che accompagna i visitatori lungo un viaggio da percorrere dentro e fuori il classico Museo. Il termine ecomuseo (o museo diffuso), indica infatti un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali, patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela e valorizzazione.

Un ecomuseo, diversamente da un normale museo, non è circondato da mura o limitato in altro modo, ma si propone come un’opportunità di scoprire e promuovere una zona di particolare interesse per mezzo di percorsi predisposti, di attività didattiche e di ricerca che si avvalgono del coinvolgimento in prima persona della popolazione, della associazioni e delle istituzioni culturali. Inoltre si può dichiarare che il museo diffuso appartiene alla comunità, che è essa l’ecomuseo.

Così, sabato 9 agosto, continuando il percorso verso la creazione dell’Ecomuseo della Dieta Mediterranea prenderà il via alle ore 16 con l’inaugurazione del primo sentiero ripristinato grazie al lavoro del Comitato di frazione di Pioppi e ai campi di volontariato di Legambiente che dopo meno di un’ora di agevole cammino porta fino alla cascata detta ‘U Puzz r l’uva neura’: un luogo semisconosciuto dalla straordianaria bellezza naturalistica. La partenza è fissata per le ore 16,30   dal Palazzo Vinciprova di Pioppi.

Al termine del percorso sarà liberata una poiana rinvenuta la scorsa primavera sulla collina di Pollica ferita dai colpi di un fucile e curata presso il Cras dell’ospedale Veterinario “ex Frullone” di Napoli. Ad effettuare la liberazione sarà Pasquale Raia, medico veterinario e responsabile del settore aree protette di Legambiente Campania.

Alle ore 20 invece sarà la volta di un’altra inaugurazione, con l’apertura della Tisaneria delle erbe della Dieta Mediterranea, curata dall’erborista e botanico Pasquale Lapalomenta, nuovo pezzo del realizzando percorso didattico dell’ecomuseo. Uno strumento per conoscere lo straordinario partrimonio di essenze, profumi e tradizioni del Cilento Antico.

Ma non finisce qui, perchè la serata si concluderà con la visita al buio del Museo Vivo del Mare. Una guida non vedente dell’Unione italiana ciechi accompagnerà i visitatori all’interno degli acquari del MuSea per un’esperienza sensoriale unica. La visita al buio al Museo vivo del Mare di Pioppi verranno poi replicate tutti i martedì e sabato di agosto alle ore 21.00 e alle ore 22.00.

Share

Lascia una risposta