Legge sblocca-Italia, Sen. D’Anna (Gal-Fi): “Renzi e Caldoro relegano Caserta all’emarginazione”

234

vincenzo d'anna-pdl3“Il premier Renzi e il governatore Caldoro relegano la provincia di Caserta all’emarginazione”. Così, in una nota, il senatore Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Gal, eletto in Campania nelle liste del Pdl-Fi. “Come è noto – spiega D’Anna – la legge sblocca-Italia predisposta dal governo Renzi prevede lo stanziamento di 40 milioni di euro per il rilancio dell’aeroporto di Pontecagnano in provincia di Salerno anche con il contributo economico della Regione. Lo stesso ente di palazzo Santa Lucia (dominus Ciriaco De Mita), si accinge a stipulare accordi di programma con i Comuni dell’alta Irpinia per l’utilizzo di specifici fondi europei.

E Caserta? Nessuna traccia del finanziamento dell’aeroporto di Grazzanise e dell’autostrada Caserta-Benevento pure da tempo individuati dal Cipe tra le opere prioritarie da realizzare per il rilancio socio-economico di Terra di Lavoro”. “Il presidente Caldoro – attacca ancora D’Anna – chiede una discussione sui programmi concreti da allargare anche al Pd dal quale, a fine legislatura, invoca benevolenza. Non è dato sapere se in questa singolare iniziativa politica che il governatore intende intraprendere con il Partito Democratico sia previsto qualche specifico punto che riguardi anche la provincia di Caserta”.

“Al presidente della Provincia Zinzi, ai consiglieri regionali della maggioranza, ai parlamentari che sostengono il governo Renzi ed al neo commissario di Forza Italia Calo Sarro l’invito ad attivarsi in tal senso, ognuno nell’ambito delle proprie responsabilità. Caserta non può essere solo il granaio a cui attingere i voti per mantenere un assetto di potere che emargina Terra di Lavoro”.

Share