PompeiArcheofilm 2014: dall’Antico Egitto all’Eruzione del Vesuvio

231

gli-ultimi-giorni-di-pompei-img-75265Storia, cinema e cultura sono gli ingredienti fondamentali del “PompeiArcheofilm 2014” minirassegna cinematografica realizzata dalla ProLoco Città di Pompei con la stretta collaborazione dell’amministrazione comunale.

“Un progetto culturale nato dalla sinergia della ProLoco di Pompei e del Comune Città di Pompei uniti nella realizzazione e promozione dello stesso. La breve rassegna parte dall’antico Egitto per approdare all’eruzione del Vesuvio – racconta il presidente della ProLoco  Antonio Carotenuto-. Un excursus temporale sulla storia dell’umanità strettamente legato ad eventi leggendari del passato”.

I 4 film selezionati per l’occasione verranno proiettati di sabato a partire dal 13 settembre e fino all’11 ottobre, alle ore 20.00 nell’Aula Consiliare del Comune di Pompei –  Palazzo de Fusco.

Il primo corto della rassegna sarà quello dedicato alla leggenda del Genio Imhotep. Padre originale della medicina e Primo Architetto della storia Egizia, dal titolo “Imhotep. Il Genio di Saqqara”. A seguire, il 20 settembre, “Nemi  Il Mistero Sommerso del Lago”  che narra l’incredibile storia delle due grandi navi romane scoperte sul fondo del lago omonimo, a due passi da Roma.

Sabato 27 settembre sarà la volta del film “Ercolano. Gli Scheletri del Mistero”, che mostrerà la reazione degli abitanti di Ercolano all’improvvisa eruzione del 79 d.C.

Infine, concluderà la rassegna la rassegna il film “L’Ultimo Giorno a Pompei”, che verrà presentato  sabato 11 ottobre da esperti di vulcanologia e archeologi all’interno di un incontro moderato dalla giornalista Stefania Falco, addetto stampa Uneba Campania e Proloco Pompei. Nel corso del dibattito, che avrà inizio alle ore 18, e si svolgerà sempre nell’Aula consiliare del Comune di Pompei interverranno: il Sindaco della Città di Pompei Ferdinando Uliano, il Dott. Mauro La Manna, ricercatore in geofisica e vulcanologia Università di Napoli “Federico II”, la Dott.ssa Pasqualina Buondonno  archeologo e l’ Ach. Paola Marzullo.

Lascia una risposta