Turismo e cooperazione: Miglio d’Oro e Caserta sbarcano in Cina

210

1302490695_1cc47d8e68-d752e

Il Miglio d’Oro insieme alla città di Caserta sbarca in Cina. Dal 22 al 25 settembre la delegazione delle città di Portici, Ercolano e Caserta, guidate dai rispettivi sindaci, andrà in visita ufficiale in Cina ospiti del governo della città di Xi’an, della provincia dello Shaanxi, famosa per il suo “Esercito di terracotta”, da tutti definito una delle meraviglie del mondo.

Domani in mattinata partenza da Fiumicino. Scopo della visita, che coincide con l’International Day of Peace 2014, è la ratifica degli accordi di cooperazione raggiunti durante la visita nelle città campane dell’Ambasciatore di Cina in Italia Li Ruiyu avvenuta lo scorso luglio. Verrà siglato dai sindaci di Portici Nicola Marrone, dal sindaco di Caserta Pio Del Gaudio e dal delegato del sindaco di Ercolano Vincenzo Strazzullo, l’assessore all’Identità della città Gioacchino Acampora, la lettera di intenti per dar vita ad un rapporto di cooperazione tra le città e migliorare la comprensione e l’amicizia tra i popoli dei due paesi.

Alla missione partecipa anche il presidente dell’Accademia Ercolanese Aniello De Rosa e il responsabile del marketing strategico del CIRA (Centro Italiano Ricerca Aerospaziale) Carlo Russo. Un’intesa che istituisce anche il premio internazionale sulla ricerca aerospaziale che vedrà lo scambio tra gli studiosi dei due Paesi. In concreto col l’accordo che sta per nascere con Xi’an si punta a sviluppare relazioni e giungere al gemellaggio sulla base di uguaglianza e di reciproco vantaggio.

Il documento che verrà siglato nel corso della visita, in particolare durante la tavola rotonda organizzata per promuovere lo sviluppo pacifico lungo la Via della Seta, contempla molti aspetti di notevole importanza strategica per i nostri territori: promuovere attivamente gli scambi e la cooperazione nei settori del turismo, del commercio, della scienza e della tecnologia, la cultura, l’istruzione, lo sport, la salute, il personale, ecc., e lavorare per ottenere risultati tangibili.

Inoltre tra Xi’an e le nostre città, è sempre scritto nel documento dell’intesa, si terranno visite regolari e verrà attivato un filo diretto di comunicazione attraverso una struttura di collegamento. Il rientro in Italia previsto per il giorno 25 settembre.

Share

Lascia una risposta