Cortodino: parte ufficialmente la IV edizione del cortometraggio dedicato a Dino De Laurentiis

289

cortodino fotoUn premio speciale per il talento campano, una sezione dedicata a tutti gli istituti scolastici superiori della Regione Campania, 1400 cortometraggi giunti da tutto il mondo: sono i numeri della IV edizione di Cortodino, premio internazionale del Cortometraggio dedicato alla figura del produttore Dino De Laurentiis.

Questa mattina, all’interno del Caffè Gambrinus, la presentazione ufficiale delle serate e degli eventi collegati.

“E’ un premio che lega Torre Annunziata, città natale di Dino De Laurentiis e Napoli, location naturale per decine di film realizzati e prodotti negli scorsi anni: ma anche un filo sottile che, attraverso il cinema, unisce città come Maiori o come quelle del comprensorio vesuviano che hanno partecipato a questa rassegna” le parole di Filippo Germano presidente del premio.

Venerdì saranno resi noti sul sito www.cortodino.it i finalisti che saranno poi premiati nella serata di gala prevista per il 21 novembre a Villa Balke a Torre Annunziata.

“Il premio nasce dalla volontà di promuovere e far conoscere giovani talenti, divulgando un genere cinematografico ancora di nicchia, ma di ottima qualità e capacità di penetrazione nel mercato nazionale e internazionale” le parole del Presidente Filippo Germano.

Cui ha fatto eco l’assessore provinciale alla Cultura, Francesco De Giovanni di Santa Severina: “Gli enti locali, in un momento di crisi economica, non possono fare altro che plaudire ad iniziative del genere. Non potendo dare una mano economicamente, lo facciamo con il sostegno logistico e soprattutto contribuendo alla diffusione di iniziative coraggiose e importanti per il rilancio culturale come quella di Cortodino 2014”.

“L’iniziativa di Cortodino 2014 – ha dichiarato l’assessore all’immagine del comune di Torre Annunziata, Antonio Irlando – è per me una opera pubblica. Perché come le opere pubbliche è necessaria e serve a rilanciare un territorio come il nostro”.

Anche l’assessore alla cultura del comune di Maiori, Mario Piscopo ha dato pieno sostegno all’iniziativa: “La nostra città è stata spesso location cinematografica di importanti produzioni come quelle di De Laurentiis. Ricordare quei momenti serve a ricostruire la nostra memoria storica”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore alla cultura del Comune di Trecase, Luisa Stanzione che ha confermato l’apertura del “Corelli”: “Sarà una sala a disposizione della città, un nuovo punto d’incontro culturale dove proietteremo film e ospiteremo rassegne teatrali”.

Un lavoro complesso portato avanti dallo staff del Presidente del Premio Cortodino 2014 formato da Nino Vicidomini e Angela Lucibello (che hanno lavorato con il patrocinio dell’ufficio scolastico regionale alla sezione Cortodino School, rassegna aperta agli istituti scolastici che si chiude il 30 ottobre) grazie alla collaborazione della Pro Loco di Trecase, Viviamo Trecase, Misericordia Torre Annunziata, Associazione Logos, Pro Loco La Ginestra, Ass. Maiori film festival “Roberto Rossellini”.

PROGRAMMA EVENTI CORTODINO IV EDIZIONE

Apertura il 4 ottobre al Liceo De Chirico di Torre Annunziata con la proiezione del documentario del critico cinematografico Tonino Pinto: “Dino De Laurentiis, un italiano a Hollywood.

Poi appuntamento il 10 ottobre al Pan di Napoli con la visione del cortometraggio “Mehari” di Nello Mascia. Subito dopo l’attrice Nunzia Schiano leggerà gli articoli di Giancarlo Siani e vi sarà un incontro con lo scrittore Pino Imperatore, moderato dal giornalista Salvatore Aulicino.

Il 17 ottobre, invece, come confermato dall’assessore al Comune di Maiori Mario Piscopo, Cortodino incontrerà Alfonso Bovino, scugnizzo protagonista di Paisà, capolavoro del neorealismo girato da Rossellini a Maiori.

Poi due appuntamenti a Torre Annunziata: il 27 ottobre con il conferimento del premio Cortodino alla carriera a Lello Arena e il 29 ottobre con la presentazione del libro “Per Massimo Troisi” di Salvatore Iorio e Salvatore Aulicino che ospiteranno Alfredo Cozzolino amico d’infanzia di Troisi.

Altri due appuntamenti poi a Boscoreale e Trecase: in quest’ultima cittadina, a fine ottobre, una tappa della proiezione dei corti coinciderà con la riapertura del cinema teatro Corelli come confermato dall’assessore alla cultura Luisa Stanzione.

Gran galà il 21 novembre alle ore 18 a Villa Balke a Torre Annunziata.