Accoltellato l’ex sindaco, solidarietà e vicinanza per D’Alessio

279

claudio d'alessioIl gruppo del Movimento 5 Stelle di Pompei intende esprimere piena solidarietà all’Avv. Claudio D’Alessio per il gravissimo episodio che lo ha riguardato nella serata di ieri.

Fortunatamente sembrano arrivare notizie positive sul suo stato di salute e questo non può che confortare tutta la comunità pompeiana. Condannando nel modo più assoluto il gesto compiuto dal disperato cittadino pompeiano (ed in generale la violenza in ogni sua forma), gli attivisti del M5S augurano all’avvocato una pronta guarigione.

“Esprimo solidarietà umana e politica all’ex primo cittadino di Pompei, Claudio D’Alessio, per la vile aggressione subìta nella serata di ieri. Si è trattato di un gesto ingiustificabile rivolto contro una persona che si è sempre contraddistinta per la sua costante attenzione nei confronti delle persone in difficoltà.” Lo afferma Raffaele Sentiero, Consigliere regionale di NCD.  

“E’ evidente – aggiunge – che i problemi determinati dalla grave crisi economica non possono essere affrontati e risolti con il ricorso alla violenza. Auguro a Claudio D’Alessio di ristabilirsi al più presto e, nel contempo, esprimo la mia vicinanza ai suoi familiari”, chiude Sentiero.

Sono sconcertato dalla notizia del ferimento di Claudio D’Alessio, ex sindaco di Pompei. Amico fraterno e di famiglia, prego perché stia meglio e superi questo momento drammatico. Resto senza parole davanti alla violenza senza giustificazione e alla furia cieca che trasforma gli uomini in vendicatori.

D’Alessio, oltre ad essere uno stimato professionista e un ottimo politico, è un buon padre di famiglia che non merita ciò che sta vivendo in queste ore. In bocca al lupo amico mio, riprenditi presto. E che la giustizia faccia il suo corso. Senza sconti. 

“Mi stringo con affetto all’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio, vittima, ieri pomeriggio, di una brutale quanto assurda aggressione. A lui (cui auguro pronta guarigione), ai suoi familiari ed a tutti quelli che gli sono accanto, vorrei esprimere la mia piena, totale e incondizionata solidarietà”. Così, in una nota, il senatore Pietro Langella, coordinatore provinciale dell’Ncd a Napoli, iscritto al gruppo Gal dell’aula di Palazzo Madama. “Da avvocato, ma anche da primo cittadino – spiega Langella – D’Alessio si è trovato ad operare in un contesto difficile, qual è l’area vesuviana, alle prese con una crisi endemica caratterizzata dalla mancanza cronica di posti di lavoro e da altre non meno gravi emergenze sociali”. Circostanze, prosegue Langella: “che non ci stancheremo mai di rimarcare. Ma che non giustificano, in alcun modo e per nessun motivo al mondo, atti così deplorevoli come quello di cui è rimasto vittima D’Alessio”. “Di fronte ad episodi del genere, infatti, non c’è disagio sociale che tenga” conclude il senatore del Gal-Ncd.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano