Ricerca di idrocarburi nei golfi, l’allarme dell’amministrazione di Pompei

idrocarburiSalvaguardia dell’ambiente: l’assessore Pietro Amitrano e il sindaco Ferdinando Uliano lanciano l’allarme sulla ricerca di idrocarburi nei golfi di Napoli e Salerno.

“Il cosiddetto decreto “Sblocca Italia” prevede il totale accentramento delle procedure riguardanti gli idrocarburi – hanno detto Uliano e Amitrano – le cui strutture ed infrastrutture saranno dichiarati di interesse strategico nazionale.

Leggendo attentamente le norme contenute negli art. 36, 37 e 38 che si pensava riguardassero esclusivamente aree dove da anni si contrasta la cosiddetta deriva petrolifera, alcune associazioni nazionali hanno potuto rilevare che con il comma 9 dell’art. 38 si elimina il divieto, vigente dal 1991, di ricerca di idrocarburi nei Golfi di Napoli e di Salerno.
Il Parlamento ha iniziato l’esame del provvedimento per la conversione in legge, che dovrebbe avvenire entro due mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, pena la decadenza dello stesso.

In considerazione del valore mondiale del patrimonio paesaggistico, culturale, ambientale e naturalistico che è proprio dei nostri luoghi e del contesto su cui si fonda una larga parte dell’economia turistica non solo delle province di Napoli e Salerno, ma dell’intero meridione – che subirebbe un immediato danno venendo assoggettato ad enormi rischi ambientali – questa amministrazione si impegna, di concerto con tutti gli altri enti e/o associazioni e comitati presenti sul territorio, a preservare i nostri luoghi da questo ulteriore scempio”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePassa un pacchetto di sigarette con marijuana e hashish, pusher 33enne bloccato
SuccessivoPrende il via la dodicesima edizione del Festival della cultura europea
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.