Nomina membri commissioni consiliari, Franco Gallo: “Azione illegale alla luce dei fatti”

Gallo
Franco Gallo, capogruppo consiliare del Pd
sorrentino pompei presidente
Raimondo Sorrentino, presidente del consiglio comunale

Scelta dei componenti per le commissioni consiliari. Questa l’ azione sollecitata da Raimondo Sorrentino, presidente del consiglio comunale. Richiesta che Franco Gallo, consigliere d’opposizione, si è rifiutato di accogliere.

Per il capogruppo consiliare del Pd infatti ci sarebbero delle irregolarità procedurali, che renderebbero non legittima la nomina dei membri.

La storia parte da quando nei giorni scorsi Sorrentino, aveva inoltrato una nota a sua firma con la quale sollecitava i capigruppo consiliari a procedere alla nomina dei consiglieri (due per ogni gruppo consiliare) da inserire nelle sei commissioni.

Un documento, quello firmato dal presidente del consiglio, che avanza richieste illegittime alle quali non è possibile dar seguito: è questa la posizione di Franco Gallo. Il consigliere di minoranza, di tutta risposta, ha infatti inviato a Raimondo Sorrentino un documento nel quale rileva le principali irregolarità.

In primo luogo il “nuovo Statuto comunale sarebbe stato deliberato senza ottenere il parere delle Commissioni, anzi senza averle neppure costituite” – si legge nel documento di Franco Gallo.

Una questione che il consigliere aveva già sollevato nel corso del consiglio comunale del 30 settembre 2014.

IMG_0809
Il documento a firma di Franco Gallo

“Inoltre – si legge ancora nella nota del capogruppo consiliare – il nuovo regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale il quale, pur essendo concepito in attuazione dello Stauto, è stato deliberato prima che questo divenisse efficace”.

MarDiPa

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano